Reggio Calabria: grave incidente sulla SS106 a Lazzaro [FOTO e DETTAGLI]

Reggio Calabria: grave incidente sulla SS106 a Lazzaro, un ferito

incidente (7)“Intorno alle ore 13 di oggi 25 giugno, sulla Ss 106 che attraversa il paese di Lazzaro, esattamente all’altezza del distributore stradale “Esso” Km. 19+00, si è registrato l’ennesimo incidente stradale con un ferito. La causa del sinistro, che ha visto coinvolto un motocilista, da quanto si è appreso sul posto sarebbe verosimilmente riconducibile ad una autovettura che si stava immettendo sulla Ss 106 nella corsia lato Reggio, il motociclista per evitare l’impatto avrebbe perso il controllo del mezzo finendo per terra al centro della strada”. Lo affermano in una nota Vincenzo CREA Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Onlus Responsabile e coordinatore del territorio nazionale e Gaetano PACE Presidente dell’Associazione   “Amici di Raffaele Caserta”.

Sul posto sono giunti prontamente pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Stradale e un’ambulanza, i cui sanitari hanno provveduto a trasportare il motociclista presso gli ospedali di Reggio Calabria. Non si hanno altre notizie, sono in corso gli accertamenti. Per fortuna il motociclista non andava veloce ed indossava il casco e un giubbotto da motociclista. Gravi sarebbero state le conseguenze se la moto fosse finita contro il guard rail che in quel tratto è  insufficiente a contenere l’urto“.

“A tal riguardo di deve decisamente sottolineare che con istanza del 16 settembre 2013,  diretta anche al Sindaco del Comune di Motta San Giovanni, il rappresentante del Comitato “Torrente Oliveto”  richiedeva tra l’altro all’ANAS di munire il tratto in questione  di idoneo sistema di sicurezza in quanto l’attuale guard rail è insufficiente a contenere l’urto. Si segnalava che a qualche metro della Ss 106 vi sono delle abitazioni ove si rileva l’insufficiente altezza della barriera laterale circa  30 cm dal  suolo stradale e si  rimarcava che la sede stradale è in rilevato con altezza di circa tre metri al cui piede è localizzata l’area ludico ricreativa denominata “Piazzale Zagarella”. Su tale area spesso si svolgono manifestazioni ricreative, culturali e gastronomiche, ma la maggiore presenza di persone si registra nelle serate di fine luglio/primi di agosto  durante i festeggiamenti civili in onore del Santo patrono Santa Maria delle Grazie, ove si registra la presenza di oltre 500 persone. Si sottolineava altresì che tale stato di fatto costituisce  fonte di un potenziale disastro ad alto numero di vittime in caso  un veicolo dovesse finire nel precitato  piazzale. Si richiamava l’attenzione che il pericolo concreto e grave era rappresentato dai numerosi veicoli fermi sulla Ss 106 e dalle numerose persone e bambini che dalla precitata strada statale seguivano i festeggiamenti civili, visto il potenziale pericolo si chiedeva alla competente ANAS di valutare  la necessità di munire detto tratto con barriere fonoassorbenti e che impedissero la visuale nella sottostante piazza Zagarella. A fronte di quanto rappresentato, l’ANAS con nota del 26 settembre 2013 comunicava che per ciò che concerne i tratti di barriere di sicurezza presenti lungo la Ss 106, gli interventi non erano terminati nei chilometri interessati e che si sarebbe tenuto conto della segnalazione effettuata, nel rispetto delle priorità già individuate lungo l’intero cantiere, atteso altresì che per la Ss 106 in attraversamento alla frazione di Lazzaro vige il limite di velocità di 50 Km/h.  Tenuto conto che di tempo ne è passato ed ancora non si è provveduto, lo scorso 13 giugno è stato sollecitato l’intervento”.