Reggio Calabria, bilancio consuntivo 2015: “si apre una nuova fase puntando alla crescita”

Le parole di soddisfazione trasmesse dalle associazioni “La Svolta” e “Reset” dopo l’approvazione del bilancio consuntivo per l’anno 2015, avvenuta a Reggio Calabria in sede di Consiglio Comunale lo scorso 10 giugno

consiglio comunale reggio 10 giugno (5)“Nel giro di una settimana, i reggini potranno assistere a due momenti fondamentali per la corretta amministrazione della città di Reggio Calabria: il primo è avvenuto durante la seduta del Consiglio Comunale di venerdì 10 giugno, con l’approvazione del Bilancio Consuntivo per l’anno 2015, su cui ha relazionato con l’ormai consueta passione e chiarezza l’assessore Armando Neri, un rendiconto caratterizzato finalmente da trasparenza e regolarità fiscale, che apre spiragli di luce sul futuro delle finanze comunali, alleggerite dal peso del piano di rientro, a cui verrà fatto fronte con un maggiore margine di manovra grazie alla riacquisita credibilità di Reggio Calabria, frutto dell’opera del Sindaco Falcomatà presso il Governo centrale, che ha deliberato importanti misure a favore della nostra città, ottenute nel decreto Enti Locali e nella legge di Stabilità. Un Bilancio in linea con le prescrizioni della Corte dei Conti, che mette le basi per lo sviluppo di politiche di diminuzione delle tasse comunali e di maggiori investimenti sul territorio.

Allo stesso modo, durante la seduta del Consiglio Comunale del 17 giugno, verrà approvato il Bilancio previsionale 2016, il principale strumento di programmazione dell’Ente che registra tutte le entrate (risorse) disponibili per il finanziamento degli interventi (spese) che il Comune intende attivare.

Le associazioni ‘La Svolta’ e ‘Reset’ vogliono ringraziare gli sforzi continui e costanti di questa Amministrazione, e in particolare l’assessore Neri, il cui compito affidato, per quanto arduo, è affrontato sempre con la massima serietà e trasparenza, grazie anche alla preziosa collaborazione di tutto il settore Finanze, i cui dirigenti e dipendenti si sono fermati al lavoro fino a tarda ora per conseguire questo importante traguardo. Dopo 18 mesi di duro lavoro, oggi possiamo affermare che il bilancio risulta in sicurezza, che sono stati rispettati tutti gli obiettivi indicati dal piano di rientro e che adesso si apre una fase nuova alla quale guardiamo con fiducia puntando alla crescita”.