Previsioni Meteo: intensa “fiammata” di caldo tra 16 e 18 giugno

Previsioni Meteo, FOCUS sull’ondata di caldo della prossima settimana: sarà intensa ma molto breve, e dal 19 Giugno inizierà un altro lungo periodo fresco e perturbato

CaldoL’Italia sta vivendo un inizio di giugno all’insegna del forte maltempo con instabilità diffusa a causa di forti temporali che si susseguono quotidianamente, in modo particolare nelle Regioni del Centro/Nord con fenomeni meteo estremi. Nelle prossime ore avremo maltempo intenso anche al Sud, soprattutto tra oggi e domani, mentre nel weekend altre piogge alluvionali colpiranno il Nord. Una situazione estremamente pericolosa che ha già provocato una vittima (ieri in Lombardia) e gravi danni sul territorio. In un contesto di spiccata instabilità, nei prossimi giorni avremo temperature estremamente ballerine: sarà una vera e propria altalena, anzi, molto di più. Potremmo parlare di “montagne russe”, continui sali scendi e grandi sbalzi termici con differenze di oltre 10°C da un giorno all’altro, soprattutto nelle zone più colpite dal maltempo.

Una di queste “onde” termiche sarà pancona-300x232articolarmente rilevante, nella parte finale della prossima settimana: infatti tutti i centri di calcolo in modo sempre più convinto e compatto indicano una grande ondata di caldo tra 16 e 18 giugno su tutto il Centro/Sud e anche al Nord/Est dell’Italia. Sarà una “fiammata” africana breve (durerà solo 2-3 giorni), ma molto intensa, con temperature che potranno superare addirittura i +40°C in molte località del Centro/Sud.

Non si tratterà però di un anticiclone che ristatrieste-300x232bilirà condizioni meteorologiche stabili e soleggiate, bensì di un richiamo caldo pre-frontale rispetto ad una nuova perturbazione nord Atlantica che investirà l’Italia a partire da domenica 19 giugno, determinando un altro lungo periodo fresco e perturbato nella terza decade del mese. E’ probabile che anche il Solstizio d’Estate venga condizionato pesantemente dalle condizioni meteorologiche avverse in gran parte del nostro Paese.

Tornando all’ondata di caldoancona-300x232, sarà particolarmente intensa: gli ultimi aggiornamenti dei centri di calcolo confermano la risalita di un’isoterma impressionante, di +30°C ad 850hPa, fin nella Tunisia meridionale, ad un passo dal Mediterraneo, circostanza estremamente rara anche nei periodi più caldi dell’estate tra fine luglio e inizio agosto. Invece il Nord/Ovest non risentirà dell’aumento termico, ma continuerà ad essere tormentato dal maltempo.