Porto di Messina, presentato il piano regolatore all’Autority

E’ stato presentato ieri all’Assessorato regionale territorio ed ambiente l’atteso Piano regolatore generale del porto, ne da notizia l’assessore regionale al Territorio ed Ambiente Maurizio Croce

MESSINA_PORTO“E’ stato presentato ieri all’Assessorato regionale territorio ed ambiente l’atteso Piano regolatore generale del porto.” – Lo afferma l’assessore regionale al Territorio ed Ambiente Maurizio Croce. – “L’Authority dello Stretto – continua – ha quindi inviato a Palermo l’incartamento che permetterà entro 60 giorni (ma noi speriamo che ciò avvenga anche prima) per il parere di Valutazione Ambientale Strategico”.
A seguire il capogruppo all’Ars del Pdr-Sicilia Futura, on. Beppe Picciolo che ha espresso “grande soddisfazione per il primo passaggio di un atto gestionale che però può realmente cambiare il volto della Città dello Stretto e nei confronti del quale il gruppo politico che rappresenta ha speso grandi energie, scommettendo sulla volontà comune di tutti i soggetti interessati (Regione, Authority, Sovrintendenza, Comune, Università) a portare a compimento l’iter stabilito lo scorso 26 gennaio, alla presenza del Governatore Rosario Crocetta. Siamo certi – ha scritto Picciolo – che la burocrazia regionale sospinta dall’Assessore Maurizio Croce saprà imprimere un’accelerazione per dare corso nel più breve tempo possibile al rilascio della Vas e conseguentemente inaugurare ufficialmente un nuovo corso per Messina che attende da decenni l’imprescindibile strumento di pianificazione che, ricordiamo, individua l’ambito e l’assetto complessivo del porto, specificando le caratteristiche e la destinazione funzionale delle zone interessate, tra cui ricopre notevole importanza la Zona Falcata. Ed a seguire tutti gli accordi contenuti  nel Patto della Falce e le relative scadenze dovranno essere puntualmente rispettati”.

On. Beppe Picciolo