“Pigiessiadi Calabria”, lo sfogo del presidente: “abbandonati dalle Istituzioni”

foto_demetrio_rosace_presidente_pgscalabria“Abbiamo promosso una manifestazione da record, unica ed esclusiva per la nostra regione, con oltre mille partecipanti e sei regioni italiane coinvolte. Un evento all’insegna dei valori dello sport che ha favorito l’aggregazione, incentivato il flusso turistico in Calabria e promosso le bellezze e le eccellenze del nostro territorio. Evidentemente tutto ciò non basta per ricevere le giuste attenzioni ed un minimo di riconoscimento da parte delle Istituzioni, su tutte la Regione Calabria”. La delusione del presidente del comitato regionale delle Polisportive Giovanili Salesiane, Demetrio Rosace, è tutta in queste parole. Troppo lontane le Istituzioni, anzi completamente assenti in occasione dell’evento sportivo “Pigiessiadi Calabria 2016”, svoltosi dal 2 al 5 giugno scorsi a Marina di Sibari.

Rosace, in particolare, non ha digerito il totale disinteresse da parte della Regione. «Da Consiglio e Giunta – spiega il presidente delle PGS Calabria – solo un assordante silenzio. Nonostante le nostre istanze, non ci è stato concesso neppure un semplice patrocinio morale. L’unico sostegno concreto a favore delle Pigiessiadi è giunto dal consigliere regionale Francesco Cannizzaro che, accogliendo con vero entusiasmo l’iniziativa da noi promossa, ha messo a disposizione senza indugi la sala della Provincia di Reggio Calabria per la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Per il resto solo il nulla. Ancora più sconfortante la presa in giro del Consiglio Regionale che nella persona del presidente si era detto fortemente interessato a sostenere la nostra iniziativa in Consiglio e in Giunta»«Così la Regione Calabria – si chiede Rosace – intende promuovere lo sport, le attività giovanili e la promozione del territorio? Quanta amarezza. Siamo davvero delusi e non nascondiamo la ferma intenzione di trasferire l’evento, già dal prossimo anno, nella vicina Basilicata, le cui Istituzioni si renderanno certo più disponibili per sostenere un evento di tale caratura ed interesse sociale, culturale e turistico». La delusione del presidente Rosace lascia subito spazio ad un bilancio comunque positivo della stagione sportiva 2015-2016 ed alle iniziative che le PGS Calabria metteranno in campo in estate: «Noi non demordiamo. Il nostro lavoro e le nostre attività a favore dei giovani proseguiranno con maggiore vigore e intensità, senza ormai attenderci più nulla da nessuno, così come facciamo da sempre tutto l’anno. Anche in estate le PGS Calabria non si fermano e propongono il consueto Campo Scuola per Alleducatori che si svolgerà nella località aspromontana di Mannoli, in provincia di Reggio, dal 28 agosto al 3 settembre per le discipline del calcio a 5, della pallavolo e del basket. Ma prima ancora, domenica 3 luglio dalle ore 17, grande festa di fine anno a Bova Marina nel corso della quale, tra giochi in piazza, ludoteca, spettacoli di magia e saggio di danza, saranno premiati tutti i campioni regionali per un finale “col botto”».