‘Ndrangheta, il Tribunale del Riesame: “gravi indizi per Principe”

‘Ndrangheta, il Tribunale del Riesame: “gravi indizi per Principe”: confermata la misura degli arresti domiciliari per l’ex sottosegretario al Lavoro ed ex sindaco di Rende

Sandro-PrincipeIl Tribunale del Riesame di Catanzaro ha confermato gli arresti domiciliari per l’ex sottosegretario al lavoro ed ex sindaco di Rende, Sandro Principe. Circa due mesi fa il Tribunale aveva respinto la richiesta di scarcerazione per Principe e revocato la misura restrittiva per gli altri indagati nel “Sistema Rende”. Gli inquisiti sono accusati di concorso esterno in associazione mafiosa e di aver ricevuto il sostegno elettorale del clan Lanzino-Ruà. Il Tribunale nelle motivazioni conferma l’impianto accusatorio contenuto nell’ordinanza di custodia cautelare.  Per i giudici del Riesame nel caso di Sandro Principe sussistono “i gravi indizi e le esigenze cautelari” in quanto la  ’ndrangheta lo avrebbe sostenuto alle elezioni in cambio di vari favori.