‘Ndrangheta, il nipote del boss Pelle rinuncia alla prescrizione su un esame universitario “regalato”

Dda reggioHa deciso di rinunciare alla prescrizione, affrontando il processo, il nipote del boss Pelle nell’ambito dell’inchiesta della Dda sugli esami “regalati” alla facoltà di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria al parente del capo clan. Antonio Pelle, da mediocre studente, si è trasformato improvvisamente in un genio passando ben 9 esami in meno di due mesi. Ma i risultati di quelle prove fenomenali, secondo la Dda di Reggio Calabria, sono fasulli. In particolare quella di Arboricoltura generale, per la quale Pelle è finito a giudizio insieme a Maurizio Priolo. In un colloquio tra il boss ed il nipote, lo “studente modello”, ad una precisa domanda non sa rispondere a quale esame aveva “partecipato”. Un quadro grottesco difficile da “smontare” a cui però Pelle non si vuole sottrarre.