Mobilità, iniziativa a Corigliano organizzato dal Ciufer

Ciufer“La Calabria sta soffrendo più che mai. Il rischio, purtroppo concreto, è un ulteriore arretramento in relazione alla inconsistenza degli investimenti che stanno privilegiando da troppo tempo il Nord Italia e le grandi aree metropolitane. E’ in atto, nel campo delle reti infrastrutturali e dei servizi di trasporto,  uno sciagurato processo di dismissione della linea ferroviaria ionica. A farne le spese sarà tutta la comunità calabrese, ma in primo luogo ne risentirà la mobilità dei pendolari lavoratori lasciati senza alternativa”, scrive in una nota il prof. Domenico Gattuso per il Ciufer. “L’attivazione – prosegue- dei nuovi programmi orario estivi si è rivelata del tutto insoddisfacente e costringe ampie fasce di utenti a rinunciare al treno, con una grave lesione del diritto alla mobilità sancito dalla Costituzione. La comunità locale non può accettare un ulteriore regresso; rivendica perciò la salvaguardia e il rilancio della ferrovia ionica, la Ferrovia della Magna Grecia. Dopo numerose manifestazioni pubbliche nel corso degli ultimi tre anni, continua la mobilitazione popolare. Sabato 18 Giugno a Corigliano Calabro, alle ore 17:30, avrà luogo un meeting pubblico organizzato dal CIUFER (Comitato Italiano Utenti delle Ferrovie Regionali) e da numerose altre associazioni. In allegato la bozza della locandina“, conclude.

 Relazione introduttiva:

Prof.Domenico Gattuso, Università Mediterranea Reggio C., CIUFER

Interventi previsti:

Titti Mauro, Antonio Gorgoglione, Euristeo Ceraolo, Luciana Errico, Francesco Filippelli, Pierpaolo Graziadio,

Rappresentanti di pendolari, associazioni, amministrazioni locali, cittadini