Messina ricorda la Regina Elena: domenica due eventi commemorativi

A organizzare l’iniziativa è la Delegazione Provinciale delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, con uno sguardo all’impegno tenuto dalla Regina Elena dopo il sisma del 1908

Locandina evento 26 giugnoA Messina, domenica 26 giugno 2016, la Delegazione Provinciale delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon  ha organizzato due eventi commemorativi in onore della Regina Elena, a testimonianza di devozione e riconoscenza della città per il soccorso prestato alla popolazione messinese sconvolta dal terremoto del 1908.

In particolare sarà officiata alle ore 10.30 una solenne Liturgia Eucaristica presso la Concattedrale dell’Archimandritato del SS. Salvatore (via San Giovanni Bosco n. 54) dal Rettore Mons. don Vincenzo Castiglione, 3° Cappellano Militare Capo (Col.) r.  alla presenza del Presidente Nazionale dell’I.N.G.O.R.T.P., il Cap. di Vascello (r.) dr. Ugo d’Atri, proveniente dalla capitale.

Sono state invitate tutte le Autorità civili e militari, le Associazioni d’Arma e Combattentistiche, i principali Ordini Cavallereschi, le Confraternite diocesane e tutta la cittadinanza.

A seguire, alle ore 12,30, in Largo Seggiola nel corso della cerimonia di adozione dell’aiuola circostante il monumento alla Regina Elena, verrà scoperta e benedetta una targa commemorativa. Gesto che vuole essere anche un modo per contribuire a riqualificare l’area cittadina ove trova sede lo storico omaggio costruito il 26 giugno 1960 grazie ad una silenziosa sottoscrizione volontaria da parte della cittadinanza. La preziosa statua fu opera del genio artistico del famoso scultore Antonio Berti, le cui realizzazioni adornano diverse città italiane.