Messina, porto di Tremestieri: è braccio di ferro con la Regione

Palermo vuole avocare a sé l’esame del progetto esecutivo: il sindaco di Messina non ha ricevuto poteri speciali, obbiettano dall’Ars. Un’ostruzione che potrebbe far saltare il finanziamento

accorinti delrio tremestieriIl braccio di ferro con la Regione sul porto di Tremestieri, dopo l’ultimatum lanciato da Accorinti a Crocetta e la replica pressoché immediata della Commissione Lavori Pubblici, potrebbe avere conseguenze immediate più gravi del previsto, perché Palermo, ricordando l’assenza di poteri speciali dalle parti del Comune, rivendica ad oggi l’esame del progetto esecutivo, dilazionando ulteriormente i tempi e rischiando di mandare in fumo il primo co-finanziamento statale da 7 milioni di euro. Il termine ultimo per eseguire i lavori è il 31 dicembre. Ed è di nuovo corsa contro il tempo.