Messina, operazione “Totem”: le mani della mafia sui beni confiscati, 24 arresti per lidi e sale scommesse gestiti dal clan di Giostra [VIDEO]

Operazione “Totem”: le mani del clan di Giostra sui beni confiscati, in corso l’esecuzione di 24 ordinanze di custodia cautelare

operazione totem0Nelle prime ore odierne i Poliziotti della Squadra Mobile di Messina e i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina stanno eseguendo nell’ambito dell’operazione “Totem”, in provincia di Messina e in quelle di Catania, Enna, Mantova e Cagliari, un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Messina, D.ssa Monica Marino, su richiesta del Procuratore della Repubblica di Messina, dott. Guido Lo Forte e dei Sostituti Procuratori D.ssa Maria Pellegrino, D.ssa Liliana Todaro e Dott. Fabrizio Monaco nei confronti di complessivi 24 esponenti (20  dei quali verranno ristretti in carcere, 3 sottoposti agli arresti domiciliari e 1 all’obbligo di presentazione alla p.g.) dell’associazione mafiosa denominata Giostra, ritenuti responsabili – a vario titolo – di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, detenzione illegale di armi, esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali e altro, aggravati dalle modalità mafiose.

Messina, operazione “Totem”: discoteche e ristoranti gestiti dai boss, coinvolto noto avvocato e imprenditore

Messina, operazione “Totem”: scoperto giro di corse clandestine di cavalli

Messina, operazione “Totem”: 24 arresti, giovane picchiato e sequestrato per una settimana

Messina, operazione “Totem”: i beni sequestrati alla mafia tornavano nelle mani dei boss