Messina, l’Audi che ha investito Lorena Mangano era guidata da un finanziere

L’uomo è adesso accusato di lesioni gravissime. La magistratura di Messina ha disposto il sequestro dei mezzi e l’uso delle telecamere di videosorveglianza poste lungo la via Garibaldi

Tribunale-di-MessinaLe condizioni di Lorena Mangano, la ventitreenne della provincia di Messina coinvolta in un terribile incidente sabato scorso lungo la via Garibaldi, restano estremamente critiche, anche se la registrazione di un lieve flusso cerebrale nella serata di ieri ha destato un minimo di speranze nell’equipe medica.

Intanto, sotto il profilo giudiziario, il conducente dell’Audi che ha centrato la vettura della ragazza è finito sotto inchiesta: si tratta di Gaetano Forestieri, 32enne sottoufficiale della Guardia di Finanza, accusato di lesioni gravissime.

Il magistrato che segue il caso ha disposto il sequestro dei veicoli e la raccolta delle immagini offerte dalle telecamere di videosorveglianza, per far luce sulla vicenda e chiarire le dinamiche dello scontro. L’agente, va ricordato, è stato trovato positivo all’alcoltest.

Nessuna conferma, invece, è stata ancora fornita dalle autorità inquirenti sul presunto ruolo di una Fiat 500 Abarth, vista da alcuni testimoni al momento dell’impatto: non ci sono pertanto riscontri, almeno finora, sull’eventuale gara che i proprietari dell’Audi e della suddetta vettura avrebbero indetto all’interno del perimetro cittadino.