Messina, ieri in città la delegazione di Chenzhou

Lo scambio con la realtà cinese fortemente voluto dall’assessore Ursino: Messina punta a valorizzare le proprie relazioni culturali

accorinti e signorinoAlla presenza degli assessori Daniela Ursino (Istruzione, Cultura, Spettacoli, Valorizzazione dei beni culturali) e Guido Signorino (Sviluppo, Commercio, Turismo, Città Metropolitana) si è svolto ieri, lunedì 27, a Messina un incontro tra la delegazione della città di Chenzhou ed esponenti del mondo produttivo. La visita nasce dalle relazioni culturali intrattenute dall’assessore Ursino con rappresentanti del panorama artistico cinese e inserisce la città di Messina in un tour europeo della delegazione che, oltre a Messina, fa tappa a Roma, in Germania e in Francia. Nella sede della Confcommercio, presso la Camera di Commercio, il vicesindaco della città cinese, He Jianxiang, il direttore dell’Ufficio del turismo e degli affari esteri, Li liming, ed esponenti del settore minerario e artistico hanno incontrato il presidente di Confcommercio, Carmelo Picciotto, e il presidente di Confindustria, Nuccio D’Andrea.

Gli assessori hanno presentato le opportunità di collaborazione culturale ed economica offerte dalla città di Messina e hanno ascoltato con attenzione la descrizione storica, culturale ed economica della Città-Prefettura di Chenzhou. Molto apprezzati gli interventi di Picciotto e D’Andrea che hanno esposto le opportunità della produzione enogastronomica locale e l’interesse verso le attività di internazionalizzazione e verso ogni forma di scambio per il settore manifatturiero messinese. All’incontro ha preso parte anche un gruppo di studentesse del corso di Relazioni Internazionali e Marketing del Liceo Economico “A. M. Jaci” in alternanza scuola-lavoro, accompagnate dalle docenti Paola Lucchesi e Marina La Rocca, nell’ambito della Convenzione recentemente sottoscritta tra l’Istituto e il Comune di Messina.

palazzo_zanca6_quimessinaLa città di Chenzhou, sede universitaria, ha oltre 4 milioni e mezzo di abitanti ed è capoluogo di un importante distretto minerario cinese. Dopo l’incontro di presentazione delle realtà culturali, economiche e produttive, la delegazione ha goduto di un giro turistico di Messina, concluso con la degustazione della più classica “granita di caffè con panna” della città. Gli scambi con la Cina sono una prospettiva importante per l’economia di Messina e della sua Città Metropolitana.

L’assessore Daniela Ursino ha auspicato la realizzazione di collaborazioni nel campo culturale, con la condivisione di eventi e di manifestazioni teatrali e musicali. L’assessore Guido Signorino ha messo in evidenza le potenzialità di alcuni prodotti tipici e l’opportunità offerta dalla zona industriale e dalla posizione logistica della città nell’ambito delle rotte marittime intercontinentali, anche in relazione alla prossimità al porto transhipment di Gioia Tauro. “L’Amministrazione – commenta l’assessore Signorino – promuove l’internazionalizzazione del sistema-Messina, favorendo le occasioni di incontro e sostenendo lo sviluppo delle relazioni economiche con Paesi extraeuropei: dal progetto di un desk per l’import-export verso il Brasile alla collaborazione diplomatica ed economica con lo Sri-Lanka. In questo contesto, anche l’incontro di ieri mattina, è di grande importanza perché può aumentare i flussi turistici e commerciali e gli scambi culturali di cui beneficia la nostra città”.