Messina, estate in vista fra rifiuti abbandonati e strade dissestate

Il passaggio dall’emergenza all’eccellenza è ancora una chimera per Messina: buche e immondizia restano un problema

rifiuti messina villafgio aldisioTorrente Trapani, viale Giostra, Bordonaro, Camaro, viale Annunziata e Tremonti: le strade abbandonate al degrado iniziano a essere troppe. Le principali arterie del traffico cittadino vedono il proprio manto stradale in condizioni precarie, mentre i marciapiedi – quando non sono divelti –si trasformano in discariche a cielo aperto ove è possibile trovare ogni genere di suppellettile, dalle vecchie scrivanie ai copertoni, senza lesinare i tradizionali sacchetti d’immondizia. Perfino la strada che costeggia il parco ecologico o quella che porta verso la litoranea versano in condizioni indecorose, simbolo dello scarso amore della collettività per i beni comuni ma anche dell’impotenza di un’Amministrazione che si proponeva l’arduo compito di passare dall’emergenza all’eccellenza. E c’è chi giura di aver visto le prime blatte riapparire nel centro cittadino…