Messina, esposizione al culto dell’antica immagine di S. Maria della Scala

L’evento è promosso dall’arcidiocesi di Messina Lipari Santa Lucia del Mela in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni culturali

CCultoLunedì 27 giugno 2016 sarà esposta al culto nella chiesa Maria SS. Annunziata dei Catalani l’antica immagine di S. Maria della Scala. L’evento è promosso dall’arcidiocesi di Messina Lipari Santa Lucia del Mela in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni culturali. Si tratta di una manta in argento, raffigurante appunto la Madonna della Scala, conservata nell’antico monastero di S. Maria della Valle, comunemente noto come Badiazza, abitato da monache benedettine. Secondo quanto racconta il Buonfiglio nella sua Messina Città Nobilissima, nel 1167 fu proprio l’arrivo miracoloso dell’icona orientale, raffigurante la Madonna col Bambino e una scala accanto, a indurre al cambiamento dell’intitolazione del monastero a S. Maria della Valle con quella di S. Maria della Scala. La Manta della Madonna della Scala rappresenta una rara e antica testimonianza della produzione orafa messinese, nell’ambito della realizzazione di manufatti a scopo devozionale; l’opera si colloca infatti nell’ambito del prestigioso e raro repertorio di coperture per immagini sacre, prevalentemente dedicate alla Vergine, i cui esempi più noti sono documentati dalla fine del XVI agli inizi del XIX secolo. Alle ore 18,30 l’amministratore apostolico Benigno Luigi Papa presiederà la celebrazione eucaristica al termine della quale, interverrà la dott.ssa Grazia Musolino della Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina che parlerà del valore storico-artistico dell’opera facendo un resoconto dei lavori di restauro eseguiti.

Rachele Gerace