Messina, dietrofront della Cgil: Accorinti diventa un esempio virtuoso

Sulla stabilizzazione del personale di Palazzo Zanca la Cgil fa marcia indietro ed esalta la mediazione del sindaco di Messina: recepite le istanze del sindacato

clara crocèLa FP-Cgil esalta la proposta di stabilizzazione del personale precario avanzata dall’Amministrazione Accorinti e sfida le altre realtà siciliane a emulare l’esempio virtuoso di Palazzo Zanca. È una retromarcia improvvisa, quella voluta da Clara Crocè, che indica nel progetto del segretario generale del Comune, Antonio Le Donne, la corretta risposta alle istanze portate avanti dal sindacato. Certo, ci sono ancora dei dettagli da limare – come la ricontrattualizzazione del personale delle categorie A e B stabilizzato il 31 dicembre – ma il metodo concertativo è quello giusto. E Accorinti viene promosso.