Messina, bruciata l’auto del parroco di Contesse: indagano le autorità

Forze dell’ordine a lavoro per risalire all’identità di chi ha appiccato il fuoco a Messina: gli operatori del 115 hanno confermato la natura dolosa dell’atto

Vigili del Fuoco 02Il rogo appiccato giovedì notte all’auto di padre Santino Cannistrà è al centro di una fitta indagine guidata dalle forze dell’ordine. Sulla natura dell’incendio i Vigili del Fuoco hanno confermato, sin dal primo momento, la matrice dolosa. Le ragioni che possono aver portato al gesto, perpetrato ai danni del prelato di Contesse, restano però avvolte nel mistero. Su questo le forze dell’ordine stanno cercando di far luce.

[foto d'archivio]