Mala Sanitas, torna a lavoro la dottoressa Francesca Stiriti: revocata la sua sospensione

Il Gip ha revocato l’interdizione professionale di dodici mesi alla dottoressa Francesca Stiriti del reparto di Ginecologia ed Ostetricia, indagata nel caso Mala Sanitas scoppiato agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria

LaPresse/ Adriana Sapone

LaPresse/ Adriana Sapone

E’ tornata a lavoro Francesca Stiriti, dottoressa del reparto di Ginecologia ed Ostetricia agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Indagata nell’inchiesta Mala Sanitas, scoppiata lo scorso aprile a Reggio Calabria, era stata predisposta nei suoi confronti l’interdizione professionale di dodici mesi. Il Gip ha revocato la sospensione su richiesta del legale della dottoressa Stiriti, avv. Monica Falcomatà. A poco sono servite le segnalazioni dei pm Annamaria Frustaci e Roberto Di Palma che hanno fatto presente al giudice come sia impossibile fare valutazioni certe in fase ancora d’indagine. L’atteggiamento collaborativo del medico e la mancanza di indizi a suo carico sono bastati per disporre la sospensione.
Tutti gli altri medici dovranno attendere invece l’udienza del prossimo 7 luglio davanti al Tribunale della libertà.