L’Associazione DLF di Reggio Calabria ha ireso operativo il progetto di Solidarietà

dopolavoro ferroviario reggio calabriaIl Presidente del Dopolavoro Ferroviario Franco De Marco ha in questi giorni reso operativo il progetto di Solidarietà dell’Assemblea Generale dei Soci che  ha deliberato un concreto contributo di aiuto economico in favore delle famiglie di associati che hanno particolare necessità di attenzione e sostegno, a causa di situazioni di particolare disagio. Il valore della solidarietà è un caratteristico e fondamentale principio da sempre presente e vitale nell’Associazione DLF di Reggio Calabria che il Presidente ha voluto ancor più presente e vicino alle famiglie dei soci. Nel DLF trova origine fin dalla sua fondazione, una solidarietà semplice e profonda, che mantiene un costante rapporto con gli associati che si trovano, per diversi motivi, in difficoltà; ma anche con associazioni benefiche che possono contare sulla struttura organizzativa del Dopolavoro Ferroviario per ampliare l’attività di aiuto ai più bisognosi. Numerose sono le iniziative organizzate in ambito solidale, che a partire dai tradizionali appuntamenti delle festività natalizie che si chiudono con la “Befana dei Bimbi dei Ferrovieri” si estendono con l’ormai nota manifestazione “Un binario per la solidarietà”, denominata anche “La Festa degli Ultimi”, per accogliere i meno fortunati ed aiutarli a trascorrere una diversa giornata in compagnia di tanta gente, ma anche con la assegnazione di Borse di studio per i più meritevoli. L’Associazione Nazionale DLF ha voluto ampliare il progetto di sostegno e solidarietà  deliberando, nell’Assemblea Generale dei Soci, l’erogazione per l’anno 2016 di contributi economici di carattere socio-assistenziale in favore dei ferrovieri/pensionati e delle loro famiglie, al fine di concorrere all’eliminazione di situazioni di grave disagio economico-familiare.

I contributi economici socio-assistenziali sono previsti come segue:

a)    Contributo di € 2.000,00 al socio in servizio e di € 1.000,00 al socio pensionato per difficile situazione economica dovuta a malattia e/o altra causa con perdita di reddito per la famiglia;

b)   Contributo di € 1000,00, per la nascita di un figlio;

c)    Contributo di € 1.000,00 per la presenza nel proprio nucleo familiare di un portatore di handicap grave;

d)   Contributo acquisto libri di testo di € 200,00 per l’iscrizione al 1° anno della scuola secondaria di primo grado e di € 300,00 per l’iscrizione al 1° anno della scuola secondaria di secondo grado.

Il Presidente De Marco  è ben consapevole che questi contributi sono solo un parziale aiuto ma ritiene sostanziale e naturale mantenere e sviluppare ancor più le iniziative di carattere sociale e solidale verso i soci e le loro famiglie.