L’Assessore regionale all’Ambiente ha incontrato i rappresentanti istituzionali delle Aree Protette della Calabria

regione calabriaNei giorni scorsi, l’Assessore all’Ambiente Antonietta Rizzo ha incontrato i rappresentanti istituzionali delle Aree Protette della Calabria per discutere intorno ai temi dello sviluppo e della conservazione della natura. Alla riunione, convocata presso l’Assessorato alla Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria, nella sede della “Cittadella Regionale”, hanno partecipato, tra gli altri, il Coordinatore di FEDERPARCHI Calabria, Giuseppe Bombino, unitamente ai rappresentanti dei Parchi, delle Aree Marine e delle Riserve calabresi. Il Coordinamento di FEDERPARCHI Calabria, con vivo compiacimento, ha registrato la chiara volontà dell’Assessore Rizzo di voler accrescere il ruolo delle Aree Marine Protette e dei Parchi Marini regionali nel contesto della nostra geografia territoriale stimolando specifiche azioni finalizzate alla “messa a sistema” dei citati Istituti marini per razionalizzarne la gestione ed esaltare, al contempo, la loro valorizzazione in una visione integrata.
D’altra parte, lo stesso Coordinamento FEDERPARCHI Calabria ha ribadito la necessità di porre il “Sistema Integrato delle Aree Protette” calabresi al centro delle politiche di governo regionali al fine di seguire la traiettoria di uno sviluppo che, come suggerito dai principali indicatori socio-economici, deve essere sempre più orientato alla valorizzazione del capitale naturale, da cui discendono nuove opportunità di crescita e di occupazione attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale, naturalistico, enogastronomico e culturale. Argomenti, questi, peraltro già evidenziati nell’ambito di un articolato documento strategico inviato nell’aprile scorso al Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio e all’Assessore Antonietta Rizzo. Il Coordinatore Giuseppe Bombino e l’Assessore all’Ambiente Antonietta Rizzo, infine, hanno condiviso l’idea di istituire un presidio FEDERPARCHI Calabria all’interno della Cittadella Regionale, al fine di agevolare il processo di integrazione delle attività condotte e programmate all’interno delle Aree Protette nelle politiche di governo e di sviluppo della Regione Calabria.