La cerimonia di avvicendamento al Comando della Direzione Marittima di Reggio Calabria: il nuovo Comandante è Giancarlo Russo [FOTO e VIDEO]

Si è svolta stamane la cerimonia di avvicendamento alla Capitaneria di Porto di Reggio Calabria: Andrea Agostinelli lascia il posto di Comandante della Direzione marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica a Giancarlo Russo

cerimonia capitaneria di porto reggio  (16)Si è concretizzato ciò che era stato già annunciato nei giorni scorsi dai diretti interessati: stamane il Capitano di Vascello Andrea Agostinelli ha ufficialmente lasciato il Comando della Direzione marittima della Calabria e dalla Basilicata Tirrenica al Capitano di Vascello Giancarlo Russo, proveniente dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto dove ricopriva l’incarico di Capo Ufficio Sicurezza Navigazione e Capo 2° sezione Sinistri marittimi del 6° Reparto. Si ricordi che Agostinelli assumerà l’incarico di Capo 2° Reparto Affari Giuridici e Servizi d’Istituto presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Come è di consuetudine il suddetto passaggio di consegna è avvenuto stamane nel corso di una solenne cerimonia organizzata nel piazzale della sede del Comando della Direzione Marittima di Reggio Calabria, alla presenza delle massime autorità religiose, civili e militari della regione. A presiedere il toccante momento, il Comandante del Comando Marittimo Sud di Taranto Ammiraglio di Divisione, Eduardo Serra; presenti anche il Vice comandante Generale del Corpo delle Capitanerie, Ammiraglio Ispettore Ilarione Dell’Anna.

cerimonia capitaneria di porto reggio  (11)È il Comandante Agostinelli a prendere per primo la parola: “lasciare la Guardia regionale oggi rappresenta un momento particolare della mia carriera e della mia vita. Parlo affacciato sul teatro di quelle che furono le gesta degli eroi della mitologia omerica. Lo Stretto rappresenta ora più che mai un’area complessa e strategica, è un ecosistema unico e prezioso, di tradizioni millenarie. Questo omaggio è esteso anche alla Sicilia”.

Con queste parole Andrea Agostinelli lascia ufficialmente il suo ruolo di Comando dopo 17 mesi di “corsa”, sottolineando il culto della legalità che ha sempre contraddistinto l’operato del Corpo, l’entusiasmo, lo spirito di servizio e l’umanità dell’equipaggio; “per i tanti Rocco Aurelio”, continua il Comandante Agostinelli, ricordando la presenza alla cerimonia odierna dei genitori dell’Ufficiale della Capitaneria di porto scomparso cinque mesi fa, ponendo l’attenzione sull’impegno degli equipaggi nel concorrere agli sbarchi di circa 35 mila migranti in Calabria, così come l’impegno messo in campo in tutti gli altri settori costantemente da attenzionare.

cerimonia capitaneria di porto reggio  (14)“Sono fiero e orgoglioso di avervi accompagnato in questa avventura professionale e umana – prosegue il discorso del Comandante - orgoglioso altresì di aver fatto la scelta di lavorare in questa regione, soggetta a dinamiche in continua evoluzione, ma incastonata in tante altre situazioni spinose”. Agostinelli fa leva sulla “modernità” della Guardia Costiera, che ha preso parte anche al progetto “Civitas”, portato avanti dal presidente del Tribunale di Reggio Calabria, Luciano Gerardis, anch’egli presente stamane, “facendo perno sull’impegno e sul senso del dovere”.

Un’ultima emozionata considerazione personale, Andrea Agostinelli  la dedica alla città di Reggio, che definisce “bella e gentile”: la lascia con nostalgia, ammirazione, con il ricordo dei devoti durante la festa della Madonna della Consolazione, di tutti i paesaggi, ma anche con un pizzico di amarezza per non poter continuare a condividere il suo rilancio. “Auguro buon vento alla città”, conclude.

cerimonia capitaneria di porto reggio  (24)Parole toccanti, quelle di Andrea Agostinelli, che dedica anche alla sorella e alla madre, parole che lasciano il posto alla cerimonia di riconoscimento, a seguito della quale interviene il nuovo Comandante della Direzione marittima della Calabria e dalla Basilicata Tirrenica, Giancarlo Russo: “sarà necessario operare nel confronto e nel dialogo con tutti i rappresentanti istituzionali e non” afferma, soffermandosi sull’importanza di  “fare sistema”.

A porgere i dovuti ringraziamenti al Comandante Agostinelli, anche il Vice comandante Generale del Corpo delle Capitanerie, Ammiraglio Ispettore Ilarione Dell’Anna, il quale si sofferma sul servizio reso nel tutelare la vita umana in mare; anche stanotte, infatti, si ricorda l’impegno nel favorire il trasbordo dei migranti, “con 40 gommoni e 3 imbarcazioni”, afferma ancora Dell’Anna, rammentando anche le oltre 150 operazioni di ricerca e soccorso effettuate nello scorso anno.

cerimonia capitaneria di porto reggio  (15)È la volta del Comandante del Comando Marittimo Sud di Taranto Ammiraglio di Divisione, Eduardo Serra, il cui discorso verte principalmente sull’aspetto umano del momento, e sulla “buona educazione sociale che le Capitanerie danno ogni giorno”.

A chiudere i lavori della mattinata, l’intervento del Prefetto Claudio Sammartino: “ciò che conta – dice – è che lo Stato sia rappresentato senza risparmio di energie. Lo Stato è un organismo unitario di cui noi siamo orgogliosi di far parte e la Capitaneria ha fornito il suo decisivo contributo”.