Incidente a Saline con 3 feriti: “sollecito per l’intervento di messa in sicurezza della SS106″ [FOTO]

Crea (2)“Il tratto di Strada Statale n.106 che attraversa la frazione di Saline del Comune di Montebello Ionico mantiene un alto indice di pericolosità i cui interventi per ridurre l’elevato indice di incidentalità non possono più essere prorogabili. Alla luce dei frequenti gravi incidenti anche mortali, il più recente quello dello scorso 22 giugno con tre feriti, appare sempre più impellente la necessità di mettere in sicurezza l’arteria in questione anche mediante la costruzione di una rotatoria, peraltro più volte richiesta dal Sindaco del Comune di Montebello Ionico, da localizzare secondo autonome valutazioni dei competenti funzionari dell’ANAS, tenendo conto delle indicazioni dell’Amministrazione comunale. Come più volte suggerito dalle scriventi associazioni, per la soluzione delle criticità e per evitare interventi che possono avere ricadute negative sul territorio comunale, come è successo nel confinante territorio di Motta San Giovanni, è opportuno operare in sinergia, ANAS e Amministrazione comunale”, scrivono in una nota Vincenzo Crea e Gaetano Pace rispettivamente referente unico dell’ancadic onlus e presidente dell’associazione Amici di Raffaele Caserta. “La sicurezza stradale non va affidata alla fortuna. Bisogna osservare – proseguono- che la sola presenza delle rotatorie nel tratto in parola, quella realizzata e quella futura di cui si chiede la costruzione non risultano tali da risolvere il problema. Come anzidetto, occorre una congiunta azione tra i due attori principali, ANAS e Comune, finalizzata ad una valutazione del livello di priorità dei possibili interventi nel tratto in questione. E’ necessario quindi un progetto per la sistemazione e la messa in sicurezza dell’intera zona, che naturalmente comprenda pure opere di regimentazione idraulica della piattaforma stradale, raccolta, convogliamento e smaltimento, e che tenga anche conto degli interventi che possono apportare benefici allo sviluppo del territorio. Per la buona riuscita dell’intervento è necessario che i tecnici dell’ANAS e quelli comunali controllino, cosa che in gran parte degli interventi non avviene come dovrebbe, i lavori durante la loro esecuzione. E’ superfluo evidenziare che quanto sopra suggerito va esteso anche agli interventi da eseguirsi nei tratti di territori comunali attraversati dalla Ss 106 che presentano criticità e potenziali pericoli. Con riferimento al sinistro sopra accennato, si rappresenta che nella mattinata dello scorso 22 giugno si è registrato l’ennesimo incidente stradale nei pressi di Saline Ioniche all’altezza del Km. 25+VII con tre feriti, palcoscenico di altri incidenti anche mortali. Sembrerebbe che a causa del manto stradale umido, un’autovettura “Toyota Corolla Verso” sulla quale viaggiava una intera famiglia abbia perso il controllo e dopo aver impattato si è cappottata finendo sul guard rail sulla corsia opposta, distruggendone una notevole porzione. Il caso ha voluto che non sopraggiungessero altri veicoli. Sul posto sono intervenuti i soccorsi e i sanitari del 118 che hanno trasportato i tre feriti presso gli ospedali di Reggio Calabria.