In Calabria le assemblee dei soci dei Consorzi ASI

Cisl-SiciliaNei giorni scorsi si sono tenute le assemblee dei soci dei Consorzi ASI (Consorzi di Sviluppo Industriale) di Vibo Valentia, Reggio Calabria e Cosenza che hanno proceduto all’approvazione dei bilanci dei rispettivi enti. Si chiude così, rispettando i tempi previsti dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Formazione e Politiche Sociali della Regione Calabria, On. C.la Barbalace e dal Commissario Straordinario dei Consorzi ASI della Calabria dott. G.lio Oliverio, nel precedente incontro con le OO. SS. svoltosi nella sede del Consorzio ASI di Reggio Calabria,  un passaggio importante al fine di pervenire alla istituzione del CO.R.A.P. (Consorzio Regionale per le Attività Produttive). La CISL FP Calabria  sottolinea, riscontra e valuta positivamente i risultati ottenuti dalla Regione Calabria, tramite il lavoro svolto dall’Assessore Barbalace ed il Commissario Straordinario Oliverio, che ancora una volta evidenziano l’importanza dei Consorzi ASI, futuri CO.R.A.P. (legge regionale 24/2013), quale enti indispensabili per lo sviluppo delle attività produttive, così come più volte sostenuto fin dalla fase di approvazione della stessa legge di riordino, avviando, con l’accorpamento degli attuali consorzi, una nuova fase di razionalizzazione della spesa pubblica.    Si rileva quindi la volontà della politica regionale per la creazione di questo nuovo Ente il CO.R.A.P., con prospettive di sviluppo, sia per i dipendenti delle attuali ASI, valorizzando appieno la loro professionalità acquisita negli anni, che per le aziende insediate o da insediare negli agglomerati industriali, tenendo conto della marginalità ed isolamento produttivo ed economico della Regione Calabria. In questo contesto si chiede alla Regione Calabria di vigilare affinché si giunga alla conclusione del processo di riordino dei consorzi ASI con la loro definitiva istituzione – programmata per il 30 giugno – e perché tutto venga svolto e si risolva secondo norma, lontano da “atteggiamenti pretestuosi” che potrebbero pervenire da “più parti” al solo scopo di impedire il processo di rinnovamento avviato. Deve essere fin da ora chiaro che la CISL FP Calabria, nel caso di un immotivato e pretestuoso ritardo, dovuto a irragionevoli strategie scientemente messe in atto, non sarà disposta  a subire inerte tali situazioni, adottando ogni idonea iniziativa e lotta sindacale affinché tutto si porti a compimento nei termini di legge, a difesa dei lavoratori. La CISL FP  interviene con forza e determinazione denunciando, ancora una volta, lo situazione dei dipendenti del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Reggio Calabria ASIREG, che attraversano una fase economica tormentata stante il fatto che già da undici mesi non percepiscono lo stipendio. Evidenzia l’operatività profusa, nelle diversi fasi di responsabilità e competenza, dai lavoratori  ed il grande sacrificio che gli stessi stanno affrontando con dignità, auspicando che in breve tempo si ristabilisca la normalità dell’erogazione degli stipendi, al fine di dare loro giusta serenità. Tutto ciò senza che, come prima accennato per l’istituzione del CO.R.A.P., eventuali “comportamenti”, oscuri e privi di scrupoli, impediscano quanto messo in atto dal Direttore f.f. Enzo Sergi per  ristabilire la normalità dell’erogazione degli stipendi, al fine di dare tranquillità ai lavoratori.