Ilva: ArcelorMittal conferma la richiesta di voler acquistare l’azienda con Marcegaglia

Continuano le trattative per l’acquisto di Ilva: ArcelorMittal e Marcegaglia si dicono convinti di voler portare avanti la loro candidatura

ilva_sedeSiamo fermamente convinti che ArcelorMittal, assieme a Marcegaglia, sia l’unica azienda in grado di gestire con successo la varietà e la complessità delle sfide che Ilva deve affrontare. La difficoltà di realizzare questo turnaround e l’esperienza industriale richiesta per farlo non dovrebbero essere sottostimate“. Lo ha sottolineato il vicepresidente esecutivo e Ceo di ArcelorMittal Europe, Geert van Poelvoorde, al termine dell’audizione avuta questa mattina in commissione Industria del Senato.
ArcelorMittal ha così confermato la sua intenzione di presentare un’offerta di acquisto per Ilva, in partnership con Marcegaglia e in audizione, riferisce una nota di ArcelorMittal, l’azienda “ha delineato il suo piano per aumentare la produzione dello stabilimento di Taranto a oltre 6 milioni di tonnellate e ha anche sottolineato l’importanza della sue capacità nella produzione di acciaio e della sua esperienza, unica al mondo, in particolare nella gestione di impianti grandi e complessi come quello di Taranto“.
Tale esperienza “unica -prosegue- sarà usata per il turnaround di Ilva, portando di nuovo la società alla redditività”. Al contempo, ArcelorMittal ha confermato che Ilva “ha significativi e riconosciuti problemi in campo ambientale e che quindi necessita di attivare soluzioni per la riduzione delle emissioni (di Co2) e dei livelli delle polveri sottili che possono provocare conseguenze negative sulla comunità locale di Taranto“.
Come parte di ArcelorMittal -ha proseguito van Poelvoorde- Ilva avrebbe accesso a una significativa ricchezza di esperienza industriale e know-how nel campo di ricerca e sviluppo nei quali siamo leader mondiali. Siamo quindi in grado di sostenere l’ambizione di Ilva di espandersi in nuovi prodotti e in nuovi mercati“.
Inoltre i manager di Ilva avrebbero anche accesso alle nostre ampie attività in Europa, utilizzandole come benchmark per migliorare tutti gli aspetti della performance aziendale. Riteniamo che questo tipo di conoscenza, accesso e sostegno -ha concluso il manager- sia fondamentale per trasformare Ilva in un’azienda che produce profitti e sia al contempo sostenibile“. (ADNKRONOS)