Crotone: denunciati imprenditore e coniuge per indebita percezione di contributi pubblici

Crotone, indebita percezione di contributi pubblici: truffa nel settore degli aiuti economici ai danni della Regione Calabria

Finanza Omar PaceLa Guardia di Finanza di Crotone ha scoperto una truffa nel settore degli aiuti economici ai danni della Regione Calabria, posta in essere da un imprenditore della provincia di Crotone, in concorso con il coniuge.
L’attività investigativa, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha consentito ai finanzieri di accertare che l’imprenditore, falsificando ad hoc contratti di affitto dei terreni, alcuni dei quali risultati di proprietà del Demanio statale, si era indebitamente impossessato di ben 19 titoli di pagamento appartenenti ad altro ignaro imprenditore crotonese il quale, accortosi della truffa, aveva prontamente denunciato l’accaduto alle Fiamme Gialle pitagoriche.
Il disegno criminoso ha consentito ai due soggetti, denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria per i delitti di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e di falsità ideologica commessa da privati in atti pubblici, di ottenere indebitamente dal 2009 al 2014 l’erogazione di benefici economici di sostegno allo sviluppo per oltre 110.000 euro.

Gli indagati sono stati, inoltre, segnalati alla Procura Regionale delle Corte dei Conti per danno erariale in relazione alle somme indebitamente percepite. Infine, i finanzieri crotonesi, in esecuzione di apposito provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Crotone, hanno sottoposto a sequestro somme di danaro e beni nella disponibilità degli indagati fino a concorrenza del profitto indebitamente conseguito.

Continua l’attività della Guardia di Finanza a tutela della spesa pubblica, ed a sostegno degli imprenditori che operano nel rispetto delle regole, per garantire il presidio della legalità economica all’intero sistema e consentire l ‘accesso agli aiuti pubblici a chi ne ha regolare titolo.