Costruttivo incontro del SIULP con il nuovo Capo della Polizia

Proficuo e costruttivo incontro del SIULP con il nuovo Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli

GabrielliNella tarda mattinata odierna, una delegazione della segreteria provinciale del SIULP, guidata dal Segretario Nazionale, Michele Alessi, e dal Segretario Generale Provinciale, Franco Caracciolo, ha avuto un incontro proficuo e propositivo con il nuovo Capo della Polizia, Franco Gabrielli. L’incontro, improntato alla massima cordialità e nel segno della più ampia collaborazione, ha trattato vari temi afferenti la categoria degli operatori della sicurezza. Durante il confronto, il Capo della Polizia ha tracciato le linee guida del nuovo percorso, dedicato agli incontri sui territori per conoscere meglio le varie realtà. In questo ambito, lo stesso Capo della Polizia ha voluto sottolineare la scelta di trattenere per sé la delega alle relazioni sindacali, in particolar modo per la parte riguardante le questioni più importanti e ritenute strategiche. In ordine alla decisone politica di accorpare all’Arma dei Carabinieri il Corpo Forestale dello Stato, il Capo della Polizia ha affermato che nei prossimi giorni vi sarà la Sua audizione presso la competente commissione parlamentare. L’incontro odierno è stato fortemente propositivo e, comunque, propedeutico ad interventi più efficaci sul territorio per una politica della sicurezza maggiormente incisiva e per rapportare gli organismi ordinari della Polizia di Stato esistenti. Il SIULP, nel suo intervento, nell’evidenziare l’ottimo e satisfattivo livello di interlocuzione con il Questore della provincia, dott. Raffaele Grassi, ha sottolineato che è di fondamentale importanza ottenere un riordino delle carriere equo, che soddisfi tutta la categoria. Ciò anche in funzione del fatto che le risorse destinate sono decisamente limitate ed insufficienti  e, per questo motivo, ritiene si renda indispensabile un impegno concreto da parte dell’Amministrazione della P.S. e del Governo, affinché possano essere reperiti i fondi necessari ad un riordino dignitoso che possa dare una risposta concreta e definitiva alle aspettative dei poliziotti, per i quali il SIULP non accetterà soluzioni di ripiego o, peggio, che salvaguardi solo la posizione di pochi. Un altro punto importante che la delegazione del SIULP ha inteso esporre al Prefetto Gabrielli è quello relativo all’Autorità Nazionale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, esercitata a livello centrale dal Ministro dell’Interno, quale autorità politica, e dal Capo della Polizia-Direttore Generale della P.S, quale autorità tecnica, ed  a livello periferico, dal Prefetto e dal Questore, cui le attribuzioni della Legge 121/81 permettono una razionale ed ottimale gestione della sicurezza pubblica, a livello tecnico e politico. Funzioni che vanno salvaguardate e, ove possibile, rafforzate, in modo da consentire anche una migliore modulazione e distribuzione delle varie forze di Polizia e della loro operatività. Questo primo incontro con il Prefetto Gabrielli è servito a comprendere meglio le linee guida del nuovo Capo della Polizia, in special modo sui temi di grande interesse per tutti gli operatori della Polizia di Stato, per i quali il SIULP mantiene alto il livello di attenzione e di impegno, attraverso politiche che tengano sempre conto della specificità e della dignità, umana e professionale, di tutta la categoria.