Confindustria Reggio Calabria, siglati due protocolli d’intesa con il dipartimento di agraria

da sx_quattrone-tramontana-zimbalatti-cuzzocrea-marra-barrecaIl presidente di Confindustria Reggio Calabria Andrea Cuzzocrea e il direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea Giuseppe Zimbalatti, hanno siglato, presso la sede di Confindustria, due protocolli di intesa. Gli accordi riguardano l’avvio di attività di collaborazione e di tirocini da svolgere con le imprese associate per far conoscere maggiormente ai laureandi le specificità produttive “reali e contemporanee”. Sarà sviluppato, nello specifico, un programma di tirocinio formativo e di orientamento, rivolto agli studenti afferenti al dipartimento di Agraria, che prevede l’acquisizione pratica della conoscenza del settore agroalimentare. Confindustria, inoltre, concorderà con il dipartimento specifiche azioni di raccordo tra le aziende e i percorsi di studio. I temi delle tesi di laurea redatte dagli studenti saranno divulgate tra le realtà produttive così come l’università farà ricerca sulla base delle sollecitazioni che vengono dal mondo dell’agroalimentare. Alla sottoscrizione delle convenzioni erano presenti il referente della sezione Agroalimentare di Confindustria Reggio Calabria Giuseppe Quattrone, il referente per il Terziario Angelo Marra, il presidente di Piccola industria Antonino Tramontana e il docente di Agraria Francesco Barreca. “La collaborazione con il dipartimento di Agraria – ha dichiarato il numero uno degli industriali reggini Andrea Cuzzocrea – dà continuità e valorizza il lavoro già avviato con Giurisprudenza ed Economia, nel solco di un dialogo costante con l’Università Mediterranea. Entrambi i protocolli di intesa definiscono un insieme di azioni che avranno ricadute positive e concrete sia sul sistema delle imprese dell’agroalimentare reggine che per il mondo accademico. L’obiettivo finale è quello di rafforzare la capacità competitiva delle aziende, grazie ad uno scambio di competenze con i tirocinanti anche sul fronte della ricerca, e di far crescere nuove generazioni di laureati sempre più allineati con le esigenze del mercato di riferimento”. “Desidero ringraziare, anche a nome del Rettore Catanoso – ha dichiarato il direttore del Dipartimento di Agraria Zimbalatti – il sistema di Confindustria e il suo presidente Cuzzocrea, per la sensibilità e l’apertura dimostrata. Quella che sigliamo oggi è un’intesa significativa per la crescita della nostra realtà accademica e per il futuro di tanti studenti. Il settore agroalimentare è strategico e trainante per tutta la regione. Investire sul comparto, in termini di formazione e innovazione, significa garantire sviluppo per l’intera Calabria”.