Chiuse le scuole di Roccaforte: interviene Marziale

scuolaIl Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria Antonio Marziale, su segnalazione del sindaco di Roccaforte del Greco Domenico Penna, ha provveduto a interpellare il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, in merito alla chiusura delle scuole nel paese arroccato in Aspromonte. Il Garante ha evidenziato al titolare del Dicastero “le difficoltà dei piccolini ad affrontare 30 km per raggiungere le scuole più vicine situate a Melito Porto Salvo, per via di una strada impervia, quasi sempre ghiacciata nel periodo invernale e obiettivamente lunga per non immaginare che i bambini arrivino stressati nelle aule. A ciò si aggiunga la difficile condizione socio-economica delle famiglie coinvolte. Situazioni che non si possono non tenere in debita considerazione e davvero insormontabili”. Marziale, appellandosi all’articolo 8 del D.P.R. del 20 marzo 2009, ha chiesto al Ministro “che venga riconosciuta alla scuola di Roccaforte del Greco la possibilità del mantenimento della scuola con numero di alunni inferiore a quello minimo stabilito.”  Il Garante ha altresì evidenziato al Ministro: “come e quanto in Calabria vi sia bisogno che i presìdi scolastici rimangano aperti anche negli angoli più remoti, ricordando il pensiero del mai troppo compianto giudice Giovanni Falcone che aveva individuato non nell’esercito militare, bensì in un esercito di maestri elementari, la chiave di volta culturale per sconfiggere la mafia, e bene sarebbe che quel ‘testamento’ venisse recepito costantemente nel tempo dalle Istituzioni e non venisse sacrificato alla spending review”.