Catania, sequestro preventivo di un impianto di calcestruzzi [FOTO]

foto1 (9)Nel prosieguo dei controlli preventivi antimafia, disposti dal Prefetto di Catania, dott.ssa Maria Guia FEDERICO, il “Gruppo Interforze” – istituito presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Catania – e composto da rappresentanti della D.I.A., della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Provveditorato OOPP, della Direzione Territoriale del Lavoro, nell’occasione integrato anche con personale del Servizio Ambiente e Polizia Provinciale della città metropolitana di Catania, sottoponeva ad ulteriori controlli amministrativi la società di calcestruzzi “C.G.M. dei F.lli GALATI”, sita in Maniace, e procedeva al sequestro preventivo di un impianto di calcestruzzi poiché sprovvisto della necessaria autorizzazione alle emissioni in atmosfera, e della relativa A.U.A., in violazione di quanto previsto dalla normativa ambientale all’art.269 comma 1 del D.Lgs 152/2006. La Stazione Carabinieri di Maniace, in sinergia con gli altri organi intervenuti, procedeva al sequestro dell’impianto di calcestruzzo ed a segnalare in s.l. all’A.G. il responsabile dell’attività produttiva, G.S.A. classe 1950, amministratore unico della società “C.G.M. dei F.lli GALATI”.