Ballottaggi, scoppola per Renzi ed il Pd: Roma e Torino si affidano al M5S. De Magistris sbanca a Napoli

Ballottaggi: Roma e Torino si affidano al M5S. De Magistris sbanca a Napoli

elezioniE’ stata una sconfitta netta per il partito democratico e per il premier Renzi: i ballottaggi danno una geografia dei neo sindaci molto chiara in cui non è difficile fare delle valutazioni sicure. Sicuramente chi vince è il M5S: il partito di Grillo sbanca a Roma con Virginia Raggi ed a Torino con Chiara Appendino. Giachetti e Fassino non hanno scampo: il Pd è stata sonoramente bocciato. A Napoli, la sinistra radicale stravince: De Magistris, sindaco uscente, stravince il ballottaggio con Gianni Lettieri del centro-destra (il Pd addirittura e èper la seconda volta consecutiva fuori dal ballottaggio). Le uniche due luci in fondo al tunnel per il Pd sono: Sala sindaco di Milano (manca ancora la certezza assoluta) e Merola sindaco di Bologna. Sconfitta anche a Trieste dove trionfa il centro-destra di Dipiazza.

Seria deve essere l’analisi del premieelezioni_comunali-urnar Renzi: la luna di miele con gli italiani che aveva portato al 42% dei consensi per il Pd alle europee è un ricordo lontanissimo. E’ evidente la difficoltà dei democratici, così come è chiara la mancanza di un leader riconosciuto nel centro-destra (non arriva al ballottaggio in varie città, perde molto probabilmente Milano) mentre De Magistris tiene a galla la sinistra radicale. Il grande vincitore della competizione è il M5S con “prestazioni maiuscole” che hanno portato a vittorie inaspettate sino a poco tempo fa.