Aeroporto di Catania: inaugurati ampliamento area partenze e varchi sicurezza [FOTO]

Varchi 1Con l’ampliamento dell’area partenze e la contestuale riqualificazione dei varchi di sicurezza, l’aeroporto di Catania incrementa la capacità – ovvero la possibilità di gestire grossi flussi di passeggeri – del sistema aeroportuale, potenziando l’efficienza dei controlli di sicurezza, che, anche a causa delle insufficiente profondità del terminal, rappresenta una criticità nei momenti di maggiore afflusso dei passeggeri in partenza. Dopo la straordinaria crescita del 2014 (+14.6% di passeggeri), i varchi hanno sostanzialmente raggiunto il limite di capacità di attraversamento, di fatto ostacolando ulteriore aumento di traffico. Con questi lavori si incrementa invece del 30% la capacità oraria di ogni varco, grazie a una serie di accorgimenti infrastrutturali e tecnologici cui si aggiungono servizi e comfort che fluidificano le operazioni pre e post controllo al metal detector. L’effetto sarà quello di una minore attesa per il passeggero e file ridotte ai varchi, oltre a fluidificare il flusso dei viaggiatori nelle aree check-in.

Nel dettaglio, come si è proceduto?

1. Ampliamento area partenze
Un soppalco in acciaio e cristallo, in linea con le architetture del terminal, ha consentito di ampliare la superficie dell’area partenze di circa 400 mq, portandola a 3.000 mq complessivi. L’ampliamento si è ottenuto con la copertura di un’area del terminal che inizialmente era un affaccio al piano terra, area arrivi, fra le scale mobili est e ovest.
Strategica la scelta del cristallo, che ha consentito di non perdere la luce naturale proveniente dalla grande vetrata e che ancora adesso illumina il piano terra. Stabilità e sicurezza della struttura sono garantite dalla architetture in acciaio, ispirate al design del terminal, inaugurato nel 2007.
I lavori per la realizzazione del soppalco/copertura sono cominciati nell’ottobre 2015 e hanno richiesto dei tempi più lunghi per essere portati a termine anche perché (per poter garantire le necessarie condizioni di sicurezza ai passeggeri) non era possibile lavorare nelle ore diurne, in presenza di massicci flussi in transito nell’area arrivi. I lavori sono costati 490mila euro.

2. Riqualifica area varchi di sicurezza
Recuperati nuovi spazi alle partenze, Sac ha proceduto a riqualificare l’area dei controlli di sicurezza, che adesso può contare su una maggiore superficie a disposizione e soprattutto su una maggiore profondità, utile per le apparecchiature radiogene e per quelle destinate alla preparazione dei passeggeri ai controlli. Per tutti i passeggeri, a disposizione panchine e scaffali, prima e dopo i controlli, per gestire con agio tutte le procedure legate ai controlli di sicurezza e abbattere una quota di “tempi morti” nell’attesa di passare dai varchi. Tempi che verranno meglio utilizzati per prepararsi ai controlli.
Vediamo come:
• Sono state avanzate le postazioni di controllo.
• Sono state collocate alcune panche prima dei varchi per consentire ai passeggeri in partenza di potersi togliere con comodità le calzature prima dei controlli.
• Sono state posizionate altre panche dopo i varchi per consentire ai passeggeri, conclusi i controlli, di rivestirsi comodamente utilizzando degli scaffali dove appoggiare i propri effetti personali.
• Prima dei controlli sono state installate due isole, piani di lavori al servizio dei passeggeri per consentire loro di sigillare i liquidi del bagaglio a mano nelle apposite bustine oppure di disfarsi degli articoli non consentiti (es. bottigliette da 500 ml, contenitori vietati per misura, contenuti oppure oggetti proibiti dalle normative di sicurezza internazionali).
• Sono state installate le nuove e più grandi rulliere: sono molto più larghe e lunghe per consentire al passeggero di anticipare le procedure di consegna dei propri effetti personali da passare al controllo radiogeno.
• Le rulliere più lunghe consentono di recuperare con serenità i propri effetti anche dopo il controllo radiogeno (prima erano corte e i passeggeri si accalcavano nel recuperare gli oggetti dalle vaschette e non c’erano le postazioni di servizio con panchine e ripiani).
• È stato installato un sistema automatico di risalita delle vaschette che consente al passeggero di trovarne sempre una a disposizione sulla rastrelliera superiore.