Abbonamento musica d’ambiente, la fipe chiede e ottiene la proroga per il pagamento del Mav al prossimo 30 giugno

Di-che-musica-seiLa SCF e SIAE hanno prorogato il termine di pagamento per l’abbonamento di musica d’ambiente (previsto per il 31 maggio) al prossimo 30 giugno. Una proroga chiesta ed ottenuta dalla F.I.P.E (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) Confcommercio, in relazione ai ritardi dell’invio dei MAV da parte di SIAE, con l’obiettivo di garantire agli associati di poter agevolmente provvedere al pagamento dell’abbonamento 2016 musica d’ambiente/diritti connessi. L’intrattenimento musicale o televisivo sta diventando una parte rilevante dell’attrattiva che ha un pubblico esercizio verso la propria clientela, ed ancora più rilevante risulta per quelle imprese che svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande contestualmente all’intrattenimento danzante. Per gli esercenti, quindi, la musica rappresenta un valore aggiunto ai servizi resi alla propria clientela, che può arrivare anche a caratterizzare l’offerta del locale stesso in determinate occasioni, come nelle serate a tema, e rendere ancor più piacevole il tempo da trascorrere all’interno dell’esercizio. E’ bene, però, che tale attività venga effettuata nel pieno rispetto delle norme poste a tutela del diritto degli autori e dei diritti ad esso connessi (artisti e produttori discografici). La F.I.P.E. Confcommercio, quale Federazione maggiormente rappresentativa degli esercenti di pubblici esercizi, negozia e sottoscrive con SIAE ed SCF (Consorzio Fonografici) accordi per fissare i criteri di calcolo dei corrispettivi dovuti ad autori, artisti e produttori ed intrattiene con esse rapporti operativi. La tariffa è annuale e si basa sulla superficie in metri quadrati dell’esercizio commerciale e sul mezzo utilizzato per la diffusione di fonogrammi e videomusicali. Gli accordi prevedono anche particolari facilitazioni economiche per gli associati, per maggiori informazioni è possibile contattare l’Associazione di categoria reggina (in via Castello,4) allo 0965/330853.