A3 Salerno-Reggio Calabria utilizzata come pista di F1: la denuncia di Strade Sicure del Sud

a3“La maglia nera in calabria è anche sul fronte A3, a parte la lentezza con cui si sono svolti i lavori di ammodernamento durati 10 anni circa, sulla tratta calabrese della A3 non esistono ne sistemi tutor ne postazioni fisse per rilevare la velocità, il controllo quindi si basa su controlli che fa la stradale ,controlli che però non sono continui e sopratutto non inducono i vari piloti mancati a rallentare”. Lo affermano in una nota Strade Sicure del Sud.

Il sistema tutor è ben diverso e si inizia a vedere dopo la Calabria, sino il nord Italia ed i confini, il tutor appena si superano i 130 km/h su più passaggi sotto le fotocamere fotografa la targa e multa il veicolo dopo un certo numero di passaggi oltre il limite (controllo eseguito ogni paio di km) quindi il sistema verifica lo stile di guida e le infrazioni, qui invece le auto sfrecciano anche a 180-200 km/h senza controllo, sarebbe bene che le autorità preposte installino quindi questo sistema o degli autovelox fissi su tutta la tratta Calabra sin la tangenziale reggina dove alcuni, corrono a 160km/h dove il limite è fissato ad 80 km/h!!!! ‎I tratti più insidiosi sono quelli rettilinei dove alcune auto di grossa cilindrata viaggiano oltre i 200 chilometri orari“.