A Roma il convegno dal titolo “dopo il 12 maggio 2016: il futuro delle società finanziarie”

FenafiSi è svolto sabato 11 giugno presso la sede della Federazione nazionale delle società finanziarie di Roma, e, contemporaneamente in collegamento video, presso la sede regionale di Reggio Calabria,  un convegno intitolato: “Dopo il 12 maggio 2016: il futuro delle società finanziarie”. Centrale l’intervento del presidente della Federazione nazionale delle società finanziarie, l’avv. Santo Alfonso Martorano, che si è soffermato sui nuovi obblighi per gli intermediari finanziari iscritti nel nuovo albo unico istituito da Banca d’Italia, in particolare l’assetto di governance, le deleghe funzionali, l’organizzazione societaria e sulla revisione contabile. “Il futuro” afferma il presidente Martorano  “sarà solo delle società finanziarie che hanno salvaguardato i diritti dei consumatori e che hanno organizzato la loro attività in modo trasparente e responsabile. Presumibilmente molti operatori usciranno dal settore. Il 12 maggio era la data ultima per ricevere la comunicazione da parte di Banca d’Italia dell’avvio del procedimento di iscrizione: non tutte le società però hanno raggiunto i requisiti patrimoniali e di organizzazione per ricevere la comunicazione. La Federazione nazionale delle società finanziarie ha deciso dedicare una consulenza specifica non solo alle società che hanno in corso il procedimento di iscrizione, ma anche a quelle che desiderano riconvertirsi in società di mediazione o di agenzia o alle risorse umane in forza presso di esse che sono oggi alla ricerca di una nuova collocazione. E’ sufficiente inviare i quesiti in merito, o i curricula per l’inserimento nella banca dati Fenafi, all’e-mail info@fenafi.it.