A Reggio Calabria l’iniziativa “Giochiamo per un sorriso” [FOTO]

Reggio Calabria, l’iniziativa “Giochiamo per un sorriso” è dedicata ai bambini della città, con gonfiabili, percorsi motori, teatro delle marionette, spettacolo delle bolle, campi da calcio e pallavolo, il gioco delle bocce, truccambimbi, baby-dance, musica, animazione, mascotte, personaggi Disney e tante altre sorprese

Giochiamo per un sorriso (4)

Si è svolta ieri la terza edizione della manifestazione “GIOCHIAMO PER UN SORRISO”, evento benefico rivolto al reparto di Ematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera “B.M.M.” di Reggio Calabria, divenuto ormai un appuntamento annuale. Per il secondo anno consecutivo gli organizzatori, il Circolo ACLI Ludos Vecchia Miniera e le ACLI Provinciali di Reggio Calabria, hanno scelto di  colorare di solidarietà l’Arena dello Stretto.  Un grande parco giochi con gonfiabili, percorsi motori, campi da calcio e pallavolo, truccabimbi, mascotte e baby dance ha allietato una calda domenica di giugno per i numerosi bimbi occorsi. Infatti dopo la pioggia mattutina, nel pomeriggio grandi e piccini hanno potuto dilettarsi tra balli, animazione e sport. Un plauso va alle numerose associazioni che hanno coordinato le diverse attività svolte con professionalità estraordinario spirito di sacrificio. L’associazione ludico educativa LELEFANTE, l’associazione ludica HIP HIP URRA’!!!, l’ASD Libertas, l’Associazione NUOVA SOLIDARIETA’, i Pagliacci Clandestini, l’AIL, la Ludos Academy e la FIB di Reggio Calabria ed infine la scuola di ballo STUDIO DANZA di Danila & Andrea Crisafi con una straordinaria esibizione di ballo sono riuscite ad attirare circa un migliaio di persone, facendo giocare i bambini fino a sera,. Una giornata all’insegna della gioia e dell’allegria durante la quale, però, gli organizzatori non hanno mai perso di vista il vero scopo dell’iniziativa: una raccolta fondi per il reparto di Ematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera “B.M.M.” di Reggio Calabria. Ed infatti, attraverso un contributo volontario tutti i presenti hanno potuto regalare un sorriso a tutti quei bimbi costretti su un letto di ospedale ad affrontare la più difficile delle prove. Soddisfatta e visibilmente emozionata, la dott.ssa Grazia Iaria del reparto di Ematologia Pediatrica che ha ringraziato le ACLI provinciali e tutte le associazioni presenti, ricordando quanto siano importanti queste iniziative per sostenere un reparto così delicato quale è quello presso il quale presta servizio con immenso amore e dedizione.

Presente anche l’amministrazione comunale con gli Assessori Angela Marcianò, Nino Zimbalatti e Giovanni Muraca che hanno sostenuto l’iniziativa delle ACLI giocando insieme ai bambini e distribuendo loro i gadgets. Impossibilitato a partecipare personalmente, invece, il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Nicola Irto, ha rivolto un messaggio agli organizzatori e a tutti i presenti ricordando che: “Garantire lo sviluppo sano e armonioso dei più piccoli è dovere per tutti. Istituzioni e associazioni dovrebbero collaborare fattivamente per realizzare questo obiettivo.  L’infanzia va tutelata, nel rispetto dei diritti, ma anche accompagnata in quei percorsi che consentono di alimentarne il potenziale di creatività, stimolare l’allegria, ampliare i momenti di confronto con i coetanei. Regalare un sorriso ad un bambino rappresenta un’opportunità che doniamo a noi stessi e al futuro della nostra società”. Una presenza graditissima è stata offerta da Anna Barbaro,  atleta dell’ASD Polisportiva Team 14 di Reggio Calabria, campionessa italiana di duathlon, detentrice del titolo italiano di nuoto in acque libere 2015, atleta della nazionale italiana di paratriathlon che tra qualche giorno rappresenterà l’intera nazione nella tappa di coppa del mondo a Besancon, in Francia. L’atleta reggina è stata omaggiata dagli organizzatori, unitamente all’amministrazione comunale e a quella regionale, con la consegna di una targa. A conclusione dell’evento, il Presidente del Circolo ACLI-Ludos Vecchia Miniera, l’avv. Filomena Iatì, dopo avere espresso tutta la propria gratitudine nei confronti delle Istituzioni per la vicinanza dimostrata, ha evidenziato la necessità di agire in prima persona, di essere parte attiva nella società, senza aspettare ed aspettarsi che siano sempre gli altri i promotori di eventi ed iniziative varie, perché “mettersi  insieme è un inizio, rimanere insieme un progresso, lavorare insieme un successo”. Il Presidente ha poi sottolineato come  iniziative come GIOCHIAMO PER UN SORRISO dimostrino con estrema chiarezza che Reggio e l’Azienda Ospedaliera “B.M.M.” non sono soltanto espressione negativa come spesso i media nazionali vogliono far credere, ma sono soprattutto altro. Reggio è amore, solidarietà, vita.