A Messina la V Edizione della “Notte Bianca per S. Antonio” [PROGRAMMA COMPLETO]

DSC_0578Sabato 18 giugno, a partire dalle ore 20,00 sino alle 2 di notte, per le vie adiacenti la Basilica (Via S. Cecilia, Via C. Battisti, Largo Avignone, Via A. Martino, Piazza del Popolo, Piazza Annibale M. di Francia e altre vie limitrofe), avrà luogo la Notte Bianca per S. Antonio. Nel corso dell’evento oltre 40 manifestazioni tra arte, sport, musica, spettacoli, cultura e degustazioni si fonderanno in un unico progetto, fruibile, lungo le strade chiuse al traffico, da tutta la cittadinanza e dai numerosissimi fedeli e pellegrini, non solo siciliani ma anche calabresi e di altre regioni dell’Italia meridionale, che parteciperanno ai festeggiamenti per S. Antonio. Tantissimi gli artisti che si esibiranno per rendere unica e indimenticabile la Notte di S. Antonio. Nella Basilica antoniana si svolgeranno 5 Concerti di musica classica e moderna con un concerto d’apertura tenuto dalle arpiste Duo Gemelle Palazzolo ed altri artisti. Grande festa a Piazza del Popolo con la kermesse musicale della Solidarietà, scuole di danza, cantanti e wrestling a cura di Lillo Alessandro per oltre 4 ore di spettacolo. Inoltre 20 artisti di strada animeranno le vie indicate e intratterranno bambini, giovani e adulti con spettacoli di giocoleria, esibizioni circensi, spettacoli con il fuoco e parate di musica coordinati da Riccardo Strano. Sulla Scalinata Zuccarello a Largo Avignone si svolgeranno diverse sfilate di moda con una sfilata denominata “Le Donne del passato” con un ballo tratto dal film del Gattopardo, ed esibizioni di scuole di danza con numerosi artisti. L’Istituto Comprensivo Manzoni animerà a Largo Zaera e via Cesare Battisti banda musicale e majorettes “Le sirene dei due mari” ed una grande Festa a Ballu di balli tradizionali  tarante. Anche in Piazza Di Francia kermesse musicale per oltre 4 ore con la presenza di vari artisti, tra cui la piccola Greta Cacciolo ultima vincitrice dello Zecchino d’Oro di Raiuno ed un intenso concerto della Band Feeling Good di Swing and Blues Company. Uno spazio giovane sarà riservato agli universitari davanti alla Casa dello Studente Una infiorata di mosaici abbellirà la via: Nino Bixio con i Maestri dei Mosaici di Camaro e via Aurelio Saffi dove si esibiranno due artisti disegnatori detti Madonnari della Scuola Napoletana, provenienti da Napoli. Accludiamo il ricchissimo programma della serata con tantissimi altri spettacoli e soprattutto visite culturali nelle Basilica di S. Antonio, nella Chiesa dello Spirito Santo e nel Santuario del Carmine con relativi musei. Mostre di pittura, di storia e di fotografia; artigiani e pittori a lavoro per coinvolgere il grande pubblico.

Un evento di grande portata, che nel ristretto panorama degli spettacoli ed eventi nella città,  sarà davvero unico offrendo a turisti e pellegrini una serata di gioia, di aggregazione sociale e di festa.   Domenica 19 giugno alle ore 19,30 il Carro Trionfale di S. Antonio in processione.

DSC_0949Domenica 19 giugno alle ore 19,30, migliaia e migliaia di fedeli, devoti, pellegrini, turisti, circa 50.000, provenienti da ogni parte del sud Italia, assieperanno le vie del centro della nostra città per assistere alla tradizionale Processione di S. Antonio con il Carro Trionfale. La secolare processione punto di riferimento per i devoti antoniani, è entrata a pieno titolo a far parte del tessuto sociale, culturale e tradizionale di Messina e Provincia, ed iscrive ogni anno pagine di fede, di amore, di grazie e miracoli, che il Santo dispensa agli ammalati, ai bambini, ai giovani e soprattutto ai cittadini messinesi che considerano il Santo di Padova come il loro “S. Antonio di Messina”. Questa tradizione voluta e sollecitata da S. Annibale Maria Di Francia ha valicato i confini di Messina, ed ha raggiunto città, paesi e villaggi della Sicilia, della Calabria e della Puglia, tanto da far proclamare a pieno titolo Messina “Città Antoniana per eccellenza”.

In particolare  Domenica 19 giugno sarà presente a Messina Sua Ecc.za Rev.ma Mons. GEORG GANSWEIN, Prefetto della Casa Pontificia del Vaticano.

carro trionfaleL’Arcivescovo Mons. Georg celebrerà alle ore 11,00 il Solenne Pontificale e alle ore 19,30 presiederà la Processione del Santo, con il Carro Trionfale ed il Reliquiario dorato di S. Antonio contenente le sue reliquie, dono della Basilica di Padova alla Basilica messinese, come segno della grande devozione al Santo. Saranno presenti le massime Autorità della Città. Il percorso della processione è il seguente: vie Ghibellina, S. Cecilia, Cesare Battisti, Tommaso Cannizzaro, Piazza Cairoli, Viale S. Martino e via S. Cecilia. Sulla via S. Cecilia i bambini del Piccolo Coro Antoniano canteranno il tradizionale Inno a S. Antonio. Al termine della Processione l’Arcivescovo terrà il suo discorso conclusivo e benedirà i devoti e i pellegrini e affiderà la nostra Città a S. Antonio, perché viva nella speranza di una vita migliore ed un futuro più certo e luminoso.  Alle ore 21,00 spettacolo di fuochi pirotecnici in piazza Annibale Di Francia, ore 21.30 concerto delle Bande musicali Giuseppe Verdi di Faro Superiore e di S. Stefano Medio. Per ulteriori informazioni visionare il sito www.basilicaantoniana.it

Messina tra Fede e Pietà Popolare
I festeggiamenti in onore di S. Antonio di Padova
Il Carro Trionfale del Santo in processione

0001Messina, città ricca di storia e di secolari tradizioni religiose, ogni anno rinnova la sua grande devozione e il suo commosso omaggio ad uno dei santi più amati al mondo, S. Antonio di Padova, il santo dei Miracoli. Migliaia di fedeli, circa 100.000, provenienti da tutta la provincia di Messina, da varie zone della Sicilia e dalla vicina Calabria e da altre zone d’Italia, ogni anno raggiungono con ogni mezzo il centro cittadino per sfilare dinanzi alla miracolosa statua di S. Antonio, che da oltre un secolo è collocata nella Basilica di S. Antonio.  Il 12 e 13 giugno sono i giorni del pellegrinaggio, dalle prime ore del giorno sino a tarda sera la fede e  la pietà della gente si esprime in un commosso e devoto omaggio al Santo. Mamme che portano i loro bambini vestiti col saio, uomini e donne scalzi ed in ginocchio che percorrono la navata della Basilica, a ricordo delle grazie ricevute. Migliaia di panini benedetti vengono distribuiti ai pellegrini, che sostano davanti la Basilica antoniana. La domenica successiva al 13 giugno, quest’anno cade Domenica 19 giugno 2016, si svolge l’imponente processione del Santo. La statua di S. Antonio posta su un alto Carro di 7 metri che percorre le vie della città nella sua maestosità. Devoti e pellegrini vestiti con il saio francescano a ricordo delle grazie ricevute, diversi devoti scalzi spingono  il Carro Trionfale piangendo e gridando la loro gioia per un così insigne maestro di vita e di fede. Il Santo è situato sopra un grande mappamondo, abbellito da centinaia di fiori e attorniato da una quindicina di bambini vestiti da marinaretti e scortato dai paggetti antoniani, che indicano la grande predilezione di S. Antonio verso i piccoli e gli orfanelli. Alla processione del Carro Trionfale preceduto dalle Reliquie del Santo  poste in un mezzo busto dorato, prendono parte centinaia di ammalati e disabili che chiedono la grazia della salute e della vita. Sovente si ha conferma che numerosi ammalati presenti ricevono grazie e miracoli, e ritornano alla Basilica durante tutto l’anno. La costruzione dell’attuale Carro Trionfale risale al 1946. mentre il primo Carro più modesto fu costruito nel 1931. In allegato ho messo un po’ di storia sia della Basilica, che della statua e processione di S. Antonio. Questa secolare tradizione si è andata affermando nel secolo XX ad opera di Sant’Annibale Maria di Francia, Santo messinese, fondatore della stessa Basilica Santuario e degli Orfanotrofi Antoniani della città e di tanti altri sparsi per l’Italia. Il suo Corpo incorrotto riposa, oggi, nella Cripta della stessa Basilica.  Si deve a questo grande Santo messinese la diffusione del Pane di Sant’Antonio, avvenuta alla fine del 1800, pia istituzione diffusa oggi in ogni parte del mondo. Durante i festeggiamenti migliaia di panini benedetti (oltre 10.000) vengono distribuiti alle migliaia di devoti. La festa di Sant’Antonio di Messina è ormai una grande attrazione di fede e di religiosità che attira folle e turisti che durante il periodo di giugno affollano la città marittima siciliana. Affascinati dalla devozione e pietà popolare della gente partecipano anch’essi, con intensa commozione alla più straordinaria processione di questa città. Inoltre da alcuni anni alla vigilia della Processione si svolge una Notte Bianca dove artisti di strada, spettacoli musicali, eventi culturali ed artistici, sport e gastronomia allietano pellegrini e turisti che arrivano in città per assistere ai solenni festeggiamenti.
Per informazioni rivolgersi a Basilica S. Antonio tel. 090/669705.  Sito www.basilicaantoniana.it