Unpli Sicilia: firmato un protocollo d’intesa con i Nebrodi, solidarietà per Antoci [FOTO]

La Unpli Sicilia esprime solidarietà ad Antoci firmando un protocollo d’intesa con il Parco Nazionale dei Nebrodi

Protocollo_Intesa_ParcoDeiNebrodi_Unpli(2)Le Pro Loco siciliane testimoniano vicinanza al presidente del Parco dei Nebrodi dopo l’agguato di cui è stato vittima. Il presidente La Spina afferma: “Pieno sostegno al suo operato per la salvaguardia della legalità sul territorio“.
Anche il mondo delle associazioni Pro Loco della Sicilia vuole unirsi ai tanti attestati di solidarietà e sostegno giunti al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, sorpreso da un agguato a colpi di arma da fuoco lungo la statale fra San Fratello a Cesarò nella notte di martedì 17 maggio. Lo fa tramite l’Unpli (Unione Nazionale Pro Loca d’Italia) perché crede fermamente che in questo momento sia importante reagire alle azioni di violenza facendo “rete”, per dimostrare che chi opera nella legalità non ha paura e non indietreggia nella azione di contrasto al malaffare. “Siamo vicini ad Antoci, al quale esprimiamo la nostra solidarietà, per il vile atto intimidatorio subito la scorsa notte“, sottolinea il Presidente di Unpli Sicilia, Nino La Spina. Antoci si è salvato grazie alla scorta e all’equipaggio di una seconda macchina della polizia, con a bordo il dirigente del commissariato di Sant’Agata di Militello Daniele Manganaro, che sono riusciti a mettere in fuga i criminali, rispondendo al fuoco. “La tutela del territorio, della più grande area naturale protetta della Sicilia che è il Parco dei Nebrodi, e la garanzia del rispetto delle leggi deve essere condivisa e sostenuta da tutti“, continua La Spina. Quello che è accaduto è la riprova di quanto i comportamenti illeciti siano ancora radicati e quanto siano stati forti gli atti adottati da Antoci, fautore del primo protocollo di legalità in Italia che detta le linee di contrasto alle infiltrazioni nelle procedure di concessione a privati di beni compresi nel territorio di un Parco. Sotto la sua gestione si è registrata la revoca di numerose concessioni di appezzamenti di terreno a scapito di interessi mafiosi. Il lavoro di Antoci deve proseguire e l’Unpli Sicilia, soprattutto tramite le Pro Loco locali, appoggerà il suo operato in difesa della legalità e del territorio con l’auspicio che vengano presto individuati i responsabili del grave atto.
Nelle foto: La firma, nel 2013, presso la sede dell’Ente Parco, a Sant’Agata Militello (Palazzo Gentile), del protocollo d’intesa tra Parco Naturale dei Nebrodi  e l’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (UNPLI) per la promozione, valorizzazione e fruizione del patrimonio naturale dei Nebrodi