Un messinese coinvolto nella truffa all’Inps di Pisa

Antonio Finocchiaro, 53 anni, è stato messo agli arresti domiciliari per il coinvolgimento in una truffa ai danni dell’Inps di Pisa

inpsAntonino Finocchiaro, un messinese di 58 anni, è stato messo agli arresti domiciliari nella sua casa di Pontasserchio dai carabinieri di Pisa. Il funzionario Inps è accusato di aver gonfiato gli importi delle erogazioni destinate ai disoccupati per crisi aziendali. Finocchiaro è stato inoltre colpito dal sequestro preventivo di due immobili a lui intestati a San Giuliano Terme e un altro fuori regione, oltre che numerosi atri beni tra cui la sua auto e diversi conti bancari: decisamente troppo, secondo gli investigatori, per un semplice stipendio da funzionario. Antonino Finocchiaro tuttavia non è l’unico accusato: assieme a lui, anche altri funzionari residenti in varie parti d’Italia sono stati fermati per gli stessi motivi. L’illecito andava avanti da mesi, secondo le indagini, ma sono molte le domande che ancora devono trovare risposta.