Siglato protocollo d’intesa tra Ente Bilaterale del Terziario, Direzione Territoriale del Lavoro e Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Reggio Calabria

Santoro (1)Firmato il 16 maggio scorso un importante Protocollo d’intesa tra EBTDS – Ente Bilaterale del Terziario, Direzione Territoriale del Lavoro e Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Reggio Calabria, finalizzato a promuovere l’utilizzo del contratto di Apprendistato Professionalizzante nel Terziario in maniera corretta e consapevole, aiutare le Aziende ad operare nel rispetto delle regole e fornire adeguate tutele ai futuri Apprendisti. L’accordo, sottoscritto dal Direttore della DTL, Giuseppe Patania, dalla Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Flaviana Tuzzo e dal Presidente EBTDS e Confcommercio Reggio Calabria Giovanni Santoro, è teso a condividere una procedura sicura e snella di attivazione/gestione del rapporto di apprendistato professionalizzante valida per l’intero comparto del Terziario. Un protocollo innovativo che sancisce una fattiva e duratura collaborazione tra le parti sottoscrittrici, consentendo, da un lato, alle aziende di attivare il contratto di apprendistato in maniera sicura attraverso l’impiego degli strumenti (Piani formativi, Registri, Assistenza alla Formazione, Monitoraggio) messi a punto dall’Ente Bilaterale in sinergia con l’Ordine Provinciale Consulenti del Lavoro e, dall’altro, facilitando il ruolo di controllo/ispettivo svolto dai funzionari DTL che riceveranno periodicamente da EBTDS tutte le informazioni relative alle aziende “virtuose” che hanno assunto apprendisti nel rispetto delle regole. Un protocollo che, a differenza di quanto solitamente accade, grazie anche al supporto tecnico della dott.ssa Antonia Quattrone della DTL e dell’Avv. Fabio Giubilo di EBTDS non viene mutuato da altre realtà ma vede Reggio Calabria come cantiere di sperimentazione di una intesa e di un confronto stabile sull’Apprendistato tra interlocutori istituzionali attenti e sensibili rispetto alla tematica del Buon Lavoro.

«L’obiettivo della DTL attraverso la sottoscrizSantoro (3)ione del protocollo – dichiara il direttore Patania – è promuovere il corretto impiego del contratto di apprendistato, strumento che, anche a seguito delle recenti novità normative, rappresenta la formula contrattuale sicuramente più utile e meno onerosa di accesso dei giovani nel mercato del lavoro. La condivisione della procedura di attivazione/gestione del contratto di apprendistato nel settore Terziario rappresenta un ulteriore importante tassello nel percorso diretto a coniugare la finalità di dare massima diffusione al contratto di apprendistato in raccordo con l’esigenza di garantire il corretto impiego dello strumento, evitando qualsivoglia forma di abuso o distorto utilizzo. Fermi restando ruolo e competenze della DTL in fase ispettiva – prosegue Patania -, è di tutta evidenza che il contributo offerto dall’Ente Bilaterale rappresenta una valida opportunità ed una garanzia circa la corretta declinazione del contratto di apprendistato e può costituire un elemento significativo anche in relazione all’azione ispettiva che viene effettuata sul corretto adempimento dell’obbligo formativo». Per Giovanni Santoro, Presidente EBTDS e promotore dell’intesa, gli sforzi profusi negli ultimi anni nella direzione di promuovere legalità e cultura del “buon lavoro” presso Aziende e Lavoratori «stanno producendo ottimi risultati anche in un territorio difficile come il nostro. Ci riempie di orgoglio sapere che, grazie al Protocollo oggi sottoscritto, frutto del confronto con interlocutori istituzionali attenti e sensibili rispetto al tema del Lavoro, un numero sempre maggiore di aziende avrà la possibilità di avvicinarsi al contratto di apprendistato con semplicità e consapevolezza ricevendo da EBTDS, tramite il proprio consulente, tutte le informazioni e l’assistenza utili ad attivare correttamente il contratto. Questo vorrà dire massima tutela per le Aziende e questo vorrà dire, altresì, nuova occupazione per i giovani. Soprattutto, nuova occupazione stabile e regolare. La condivisione- conclude Santoro- è il vero valore aggiunto del Protocollo che, per la prima volta sul territorio nazionale, traduce gli intenti in concreta operatività, rappresentando al contempo un modello di interazione e risoluzione di problematiche per imprese e lavoratori, attraverso il pieno utilizzo di tutti gli strumenti messi a disposizione dalle normative nazionali e dalla contrattazione collettiva».

Grande la soddisfazione espressa dalla Presidente dell’OCdL Flaviana Tuzzo e da Pietro Latella Presidente dell’Associazione Nazionale Giovani Consulenti del Lavoro presente al Tavolo. «Già dal 2013 il Consiglio Provinciale dell’OCdL, rilevando specifiche criticità  segnalate dai colleghi, ha concentrato sforzi ed energie per promuovere l’utilizzo corretto del contratto di apprendistato, contribuendo assieme all’Ente Bilaterale ed alla Provincia di Reggio Calabria alla stesura delle linee guida sull’apprendistato e di un vademecum di facile attuazione. I risultati raggiunti sono, già oggi, eccellenti in termini di circolazione delle informazioni ed assistenza erogate da EBTDS in fase di attivazione del contratto. Il Protocollo con la DTL, al quale contribuiremo a dare massima diffusione, rappresenterà sicuramente il definitivo impulso per promuovere l’utilizzo sicuro del contratto di Apprendistato, le cui percentuali di impiego rimangono ancora troppo basse nella nostra Provincia se rapportate alla oggettiva convenienza della citata forma contrattuale. Probabilmente – prosegue la presidente Tuzzo – sono proprio le incertezze legate alla fase formativa del rapporto di apprendistato ad averne per lungo tempo limitato l’utilizzo a vantaggio, ad esempio, dei voucher rispetto ai quali, come categoria, abbiamo sempre espresso forti riserve soprattutto laddove impropriamente attivati e che comunque saranno oggetto a breve di un aggiornamento normativo che ne limiterà drasticamente l’utilizzo scorretto».