Serie D, la corsa alla salvezza: ecco a voi tutte le combinazioni per gli ultimi 90 minuti

Il match dell'andata tra Palmese e Sarnese terminato 0-0Sono sette le squadre coinvolte nella corsa per evitare i play-out nel Girone I della Serie D dove milita la ultracentenaria Palmese, unica squadra della Piana a parteciparvi. C’è da assegnare l’ultimo posto che costringerà un’altra squadra alla retrocessione diretta in Eccellenza con la Gelbison di Vallo della  Lucania che rischia di avere più di otto punti dalla sest’ultima e dunque costretta anch’essa alla retrocessione diretta. Sono invece due i  posti che consentono la salvezza diretta senza passare dagli spareggi. Questa, prima degli ultimi 90 minuti di gioco, l’attuale classifica:
NOTO punti 40, MARSALA 40, AGROPOLI 39, LEONFORTESE punti 37, U.S.  PALMESE 1912 punti 36, GELBISON punti 33, SCORDIA punti 31.
Vigor Lamezia matematicamente retrocessa in Eccellenza.
Negli ultimi 90 minuti del campionato in programma domenica 8 Maggio
2016, queste le sfide in programma:
Aversa Normanna-Agropoli
Leonfortese-Gragnano
Gelbison-Noto
Sarnese-U.S. Palmese 1912
Roccella-Scordia
RIPOSA: Marsala
QUESTE LE VARIE IPOTESI:
PRIMA IPOTESI: Scordia salvo solo se vince a Roccella, se la Gelbison  perde e l’Agropoli non va oltre il pari.
SECONDA IPOTESI: Gelbison ai play-out se vince, senza dover aspettare  agli risultati. Se pareggia, l’Agropoli non deve andare oltre il pari  nella sfida contro l’Aversa.
TERZA IPOTESI: Palmese costretta allo spareggio play-out. I neroverdi  puntano al miglior posizionamento possibile, quel sest’ultimo posto che  potrebbe farle giocare lo spareggio in casa o anche al quint’ultimo. Per arrivare al sest’ultimo posto alla Uesse serve la vittoria sul campo della Sarnese (cosa fattibile anche se la Sarnese in casa concede pochissimo), il successo dell’Agropoli e almeno un pari per il Noto, così da giungere a pari punti con il Marsala, sulla quale i neroverdi di mister Mario Dal Torrione avrebbero il vantaggio degli scontri diretti. Con la vittoria delle Leonfortese e arrivo a tre squadre a pari punti,
la Palmese avrebbe la meglio. Per giungere invece al quint’ultimo posto,  serve la vittoria di domenica in Campania a Sarno e che la Leonfortese  non vada oltre al pari nella sua gara che gioca in casa contro il
Gragnano.
QUARTA IPOTESI: Leonfortese salva direttamente solo se vince contro il Gragnano con 12 reti di scarto con l’Agropoli che perde. A pari punti con il Marsala, i siciliani avrebbero la meglio nella differenza reti generale. Agropoli salvo con il successo sull’Aversa, senza dover attendere gli altri risultati sul campo o anche con un pari, anche in caso di arrivo a tre o quattro squadre. Marsala invece quasi condannata ai play-out dal pari odierno contro il Rende e solo una sconfitta dell’Agropoli le permetterebbe di festeggiare la salvezza diretta o in alternativa la sconfitta del Noto in casa della Gelbison Vallo della Lucania. In caso di arrivo a 40 punti con i Delfini, scontri diretti sfavorevoli e anche in caso di arrivo a tre squadre a 40 con la Leonfortese. In caso di arrivo a pari punti con il Noto, scontri diretti a favore dei lillibetani.Al Noto, infine, basterà il pareggio nello scontro della vita contro la
Gelbison in Campania per festeggiare la salvezza diretta. In caso di sconfitta e vittoria dell’Agropoli, netini costretti ai play-out.
Spareggio anche nel caso di arrivo di tre squadre a 40 con Leonfortese e  Marsala.