Sequestro A3 Salerno-Reggio, chiuso un tratto di strada. Cervellini: “l’autostrada continua a cadere a pezzi”

a3Un nuovo tratto dell’Autostrada A3, tra Mileto e Rosarno, stanotte è stato posto sotto sequestro, a poca distanza temporale dalla chiusura preventiva del tratto tra Mileto e Serre e della galleria “Tremisi-San Rocco”. L’A3 si sta sgretolando un pezzo alla volta e il Governo continua a ribadire l’annuncio dell’inaugurazione della Salerno-Reggio Calabria. Renzi taglierà il nastro di un disastro annunciato”. Lo ha detto il senatore di Sinistra Italiana-SEL Massimo Cervellini, vice presidente della Commissione Lavori pubblici, commentando la notizia del sequestro del tratto dell’Autostrada Salerno – Reggio Calabria, compreso tra Mileto e Rosarno, per l’esistenza di rischio idraulico/idrogeologico che investe l’opera in corso di realizzazione e che, a causa dell’interferenza del fiume Mesima, potrebbe determinare fenomeni di esondazione, come già avvenuto il 23 e 24 marzo 2016. “Presenterò un’interrogazione urgente affinché venga fatta luce sulle eventuali responsabilità di Anas in questa vicenda: già a marzo dello scorso anno, con un gruppo di senatori, chiedemmo la costituzione di una Commissione di inchiesta specifica su Anas, alla luce del crollo del viadotto sulla statale 121 Palermo-Agrigento. Tutto inutile se siamo nuovamente di fronte a concreti rischi per l’incolumità di tante persone. Troppe volte ormai abbiamo messo in guardia il Governo rispetto a catastrofi annunciate – come quelle prodotte dalla bomba d’acqua in Maremma – che sarebbe stato possibile prevenire con interventi di messa in sicurezza e contrasto al dissesto idrogeologico. Invece si procede in palese violazione della normativa, incuranti della sicurezza dei territori e della vita delle persone”.