San Roberto (Rc) aderisce al programma Unicef e diventa “Città amica dei bambini”

FotoConsiglioIl Comune di San Roberto ha intrapreso ufficialmente da oggi, con l’approvazione in Consiglio Comunale, il percorso promosso dall’UNICEF per rendere le città sempre più a misura di bimbi e ragazzi. Il programma dell’UNICEF “Città amiche delle bambine e dei bambini (Child-friendly Cities)” si sta sviluppando in Italia e in molte altre parti del mondo e concretizza la creatività e l’impegno delle comunità, delle bambine, dei bambini e dei loro governi nel rendere la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza una pratica quotidiana. Il concetto di Città amica delle bambine e dei bambini è applicabile al governo di tutte le comunità – grandi o piccole, urbane o rurali – nelle quali vivono dei bambini. La finalità è migliorare, ora, la vita dei bambini, riconoscendo e realizzando i loro diritti, e trasformarla per costruire comunità migliori oggi e in futuro. L’UNICEF ha ideato un documento pragmatico dal titolo Costruzione di una Città amica delle bambine e dei bambini. Nove passi per l’azione. Il documento si propone come base di lavoro adatta a ogni esigenza locale e fornisce un ampio approccio da adattare ai bisogni, alle aspirazioni e alle prassi locali, attraverso un processo partecipativo che coinvolga tutti i soggetti interessati – le autorità locali, la società civile, gli esperti, le comunità e, in particolar modo, le bambine e i bambini. L’impegno è quello di costruire con l’UNICEF e i Comuni dell’Area dello Stretto un tavolo tecnico idoneo a recepire e proporre quelle che saranno le richieste provenienti dai bambini, per attuare in maniera concreta politiche per l’infanzia attente ai loro diritti, e all’ascolto degli stessi. “L’Amministrazione di San Roberto – si legge nella nota – è soddisfatta di questa nuova iniziativa perché fermamente convinta della necessità di proteggere i più piccoli e di realizzare interventi che possano sostenere il loro sviluppo; un posto vivibile per i bambini è vivibile per tutti”.
Durante il Consiglio Comunale sono stati altresì approvati i verbali seduta precedente; approvato il rendiconto della gestione esercizio 2015; effettuata la verifica qualità e quantità di aree da destinare ad attività produttive; approvato il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2016; approvata la nota di aggiornamento al Documento Unico di programmazione 2016-2018; approvato il bilancio di previsione finanziario 2016-2018.