Rinasce il Pci a Reggio Calabria

PCI_symbol“Dopo oltre 25 anni; 25 anni contrassegnati da una progressiva parcellizzazione di quello che è stato senza dubbio uno dei Partiti più importanti in Italia. Obiettivo: ricostruire una “Casa Comune” per i tanti compagni, uomini e donne di ogni generazione che credono nei valori per anni patrimonio del PCI; a quelli che hanno vissuto quella esperienza partitica ma ancor più ai giovani che non l’hanno vissuta. Oggi si è intrapreso un cammino inverso: il cammino della riunificazione finalizzata alla rinascita di una Organizzazione Politica che ha stesso nome, stesso simbolo ma che non vuole essere un racconto nostalgico, ma semmai vuole rappresentare la prosecuzione di quello che è stato un punto di riferimento per tanti uomini e donne di ogni generazione, nel solco dell’obiettivo di difendere le fasce sociali più deboli, impegnandosi a realizzare una giustizia sociale più equa e per questo dare voce e peso non solo alle grandi lobby come oggi sta avvenendo in Italia ed in Europa, difendere i diritti, valorizzare la cultura, i saperi, la ricerca, dare opportunità concreta ai giovani, soprattutto a quelli del Sud di poter pensare ad una prospettiva lavorativa in Italia senza bisogno di emigrare”, scrive in una nota Lorenzo Fascì, per la “costituente del Pci”. “La Costituente per la rinascita del PCI – prosegue- ha avviato il cammino anche nella nostra Provincia, anche in preparazione del Congresso fondativo che avverrà a fine giugno. Bova e Roccella sono state due assemblee importanti, partecipate e ricche di discussione. La prossima tappa sarà l’assemblea Provinciale che si svolgerà sabato 28 maggio 2016 ore 16,00, presso la sala “Giuditta Levato”, Palazzo Consiglio Regionale, Reggio Calabria”, conclude.