Reggio-Roma in 4 ore di treno, adesso è possibile: ecco la proposta dell’assessore Russo

Approvata dalla giunta Regionale la proposta dell’assessore Russo per avvicinare la Calabria al resto d’Italia

treno_123

La Giunta Regionale della Calabria guidata dal Governatore Oliverio ha approvato la proposta dell’assessore ai trasporti Francesco Russo, professore di prima fascia presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Reggio Calabria ed esperto di caratura internazionale per il settore dei trasporti. La proposta dell’assessore prevede che, a infrastrutture inalterate, con alcune semplici mosse si riescano ad accorciare significativamente le distanze tra la Calabria e il resto d’Italia, con una “Freccia” che riesca a collegare Roma e Reggio Calabria in appena 4 ore, Roma e Lamezia Terme in poco più di 3 ore, Roma e Paola in circa 2 ore e 40 minuti.
Per ottenere questo risultato, basteranno tre semplici mosse:

  1. bypassare Napoli usando il passante a monte del Vesuvio
  2. eliminare tutte le fermate lasciando soltanto Paola e Lamezia Terme lungo tutto il tragitto da Roma a Reggio e viceversa
  3. eliminare tutti i recuperi di tempi inseriti in orario

L’assessore, in base ad uno studio molto approfondito, certifica che con questi tempi di percorrenza, i treni saranno sempre pieni e quindi questa logica diventerebbe sostenibile.
Se anche a livello Nazionale adesso la Calabria otterrà le dovute risposte, questo progetto potrebbe diventare subito realtà, in attesa di nuovi investimenti sulla linea che potrebbero ulteriormente accorciare le distanze ferroviarie tra la punta dello Stivale e il resto del Paese.