Reggio Calabria, Tripodi (PCdi): “Galletti ha sonoramente bocciato la giunta Falcomatà”

palazzo san giorgio“Il ministro dell’ambiente del governo Renzi, Gianluca Galletti ha sonoramente bocciato la giunta Falcomatà.
Infatti, durante una visita a Rosarno, il ministro dell’ambiente ha testualmente affermato:  “Non sono soddisfatto dei dati ambientali che riguardano la Calabria, anzi sono amareggiato perché mentre altre regioni si accingono a raggiungere gli standard europei per la raccolta differenziata, alcuni addirittura con l’80%, la città di Reggio Calabria ha l’11.7% della differenziata, la regione complessivamente il 18,6%”. Il ministro Galletti non è un pericoloso comunista o un ferreo oppositore del PD, in quanto, come noto, non solo è un esponente di primo piano del governo, ma è anche un fedelissimo alleato e strettissimo sodale di Renzi e del PD. Però, numeri alla mano, Galletti ha semplicemente confermato ciò che noi comunisti, nonostante l’inutile gran cassa propagandistica del sindaco Falcomatà, affermiamo pubblicamente da molto tempo, vale a dire che l’attuale servizio della raccolta differenziata a Reggio Calabria è un totale e palese fallimento sotto ogni punto di vista; un fallimento che pesa enormemente e costa un fiume di denaro pubblico e della collettività”, scrive in una nota Ivan Tripodi, segretario cittadino del PCdi. “Le parole del ministro Galletti,-prosegue- legate a numeri reali e statistiche incontrovertibili, smentiscono clamorosamente le inutili chiacchiere affermate fino ad oggi dal sindaco di Reggio.  Infatti, come facilmente verificabile, soltanto qualche settimana fa, l’amministrazione Falcomatà inviava comunicati stampa nei quali si affermava, letteralmente, che “sulla raccolta differenziata la città di Reggio si pone come uno dei comuni più virtuosi della Calabria e dell’intero Meridione”.  Insomma-aggiunge- siamo alle comiche e rasenta il ridicolo. La vuota e auto-lesionista propaganda della giunta Falcomatà rappresenta una pesante offesa e un sonoro schiaffo all’intelligenza dei reggini, si tratta di macroscopiche bufale smentite e smascherate direttamente dal ministro dell’ambiente. Ancora una volta le insulse affermazioni del sindaco Falcomatà e della sua giunta sono sconfessate dai fatti concreti che, nella loro cruda durezza, evidenziano, per l’ennesima volta, la palese incapacità amministrativa e il fallimento di una giunta comunale che, puerilmente, tenta di nascondere ai cittadini la semplice verità. Si tratta di un nuovo elemento, sul tema delicato della raccolta differenziata, che rafforza la sempre più larga impopolarità di Falcomatà e della sua giunta”, conclude.