Reggio Calabria: successo per “Professione Barman” a Rosario Branca la cocktail competition reggina [FOTO]

II classificatoGiovani ed entusiasti i partecipanti al Corso di Formazione Professionale per Barman organizzato da Confcommercio Reggio Calabria e F.I.P.E., Federazione Italiana Pubblici Esercizi, si sono battuti a suon di long drinks e aperitivi pre-dinner durante l’evento esclusivo di questa mattina ospitato nella sede reggina della Confcommercio di via Cstello, 4. Podio tutto al maschile capeggiato da Rosario Branca che si è classificato al primo posto con il frozen fruttato “The Bay”.

Reggio Calabria 2016 - Formazione professionale, una scelta vincente. Lo conferma il successo di “Professione Barman”, iniziativa formativa promossa dalla Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – in collaborazione con Confcommercio Reggio Calabria rivolti agli operatori del settore e a chi desidera avvicinarsi alla professione di barman, che ha visto oggi la sua conclusione con la “Cocktail Competition”, la prova finale del corso che si è trasformata in un evento pubblico alla presenza dei massimi rappresentanti dell’Associazione insieme agli esponenti delle istituzioni.

Guidati dal Prof. Pierluigi Cucchi, barman pluri-riconosciuto e formatore FIPE di bartenders in tutta Italia, gli allievi hanno affrontato 60 ore di formazione full immersion, su due corsi (base e avanzato), che hanno abbracciato tutto il mondo del bere miscelato, dalla conoscenza delle materie prime alle tecniche più innovative di mixability.

Vincitore della “Cocktail Competition” è stato Rosario Branca che ha presentato il drink “The Bay”, valutato da una giuria di esperti guidata da Pierluigi Cucchi, Carmelo Nucera in rappresentanza della F.I.P.E. Confcommercio Reggio Calabria, l’Assessore comunale alla Legalità e Sicurezza Giovanni Muraca, la giornalista Natia Malaspina e la ristoratrice Arianna Romeo.

Grande apprezzamento è stato espresso dagli allievi nei confronti dei docenti e delle proposte formative presentate, che hanno dimostrato giorno per giorno serietà, impegno e un’attitudine alla professionalità degna dei colleghi di maggiore esperienza. Professionalità che quest’oggi è risaltata agli occhi della giuria durante la preparazione dei cocktail. A salire sul podio, oltre al giovane Branca, anche Michele Ripepi con il long frozen “Carmelita Passion” e terzo posto per Andrei Pancisin con “Viorica Forever”.

Pierluigi Cucchi, il docente e “maestro” ha incassato il massimo dei voti dai propri allievi che non si sono risparmiati durante la competizione finale: «Sono orgoglioso dei risultati raggiunti in questo primo loro step, si sono dimostrati dei grandi professionisti ed hanno preparato e abbellito le bevande con delle competenze di elevata qualità». Competenze richieste, e quanto mai necessarie, per diventare un bravo barman. «Molti sono i giovani che si iscrivono ai corsi in cerca di uno sbocco professionale dove è richiesto un livello di preparazione tecnica adeguata alle esigenze del mercato. La valenza del corso, infatti, è proprio quella di insegnare agli allievi le competenze necessarie per poter svolgere funzioni e avere responsabilità nella gestione di un’impresa di pubblico esercizio. La gara – ha concluso Cucchi – è stata il degno coronamento di un corso di alto livello».

La F.I.P.E. reggina, che ha sposato subito il progetto, ha già annunciato una prossima edizione, sottolineando il legame tra territorio e sistema associativo. La Fipe da anni presta particolare attenzione all’aspetto formativo dei professionisti del bar. Un mondo in fermento che vede la crescente presenza di giovani interessati ad avvicinarsi a questa realtà che in Italia comprende, secondo gli ultimi dati, circa 150 mila bar per un numero complessivo di 213 mila addetti di cui oltre 24 mila apprendisti.

«I corsi “Professione Barman” rappresentano un primo proficuo esempio delle opportunità e potenzialità di puntare sulla formazione professionale per investire sul futuro del settore dell’ospitalità – ha aggiunto Carmelo Nucera, responsabile Fipe Confcommercio Reggio Calabria, alla presenza dei massimi rappresentanti della Confcommercio locale e della stampa -. Questo progetto è una concreta risposta alla richiesta di formazione e preparazione professionale espressa dagli operatori come opportuna reazione alle difficoltà occupazionali».