Reggio Calabria: presentato “un mondo nel piatto: gusti senza frontiere”, il ricettario dei giovani chef

Piatti (3)Gli alunni della classe quinta D della Scuola primaria ‘Principe di Piemonte di Reggio Calabria’ hanno presentato il ricettario “Un mondo nel piatto: gusti senza frontiere”. Un vero e proprio libro di ricette interamente realizzato dai giovani chef che mette assieme le pietanze tipiche della tradizione Filippina, Georgiana, Marocchina, Romena, Ucraina e ovviamente Calabrese. Ospiti della degustazione dimostrativa, che si è svolta nella splendida cornice del Circolo velico di Reggio Calabria, sono stati il consigliere regionale Domenico Battaglia, il vicesindaco di Reggio Saverio Anghelone e l’assessore comunale alla Sicurezza e alla Legalità Giovanni Muraca. Presenti le maestre Gabriella Caridi e Aurora Contestabile, promotrici dell’iniziativa, oltre alle altre docenti della quinta D, i rappresentanti delle comunità Georgiana, Romena, Filippina, Marocchina ed Ucraina, e i bambini. Dopo i saluti e i ringraziamenti di rito Gabriella Caridi ha spiegato lo scopo del progetto. “Partendo dalla multietnicità presente nella nostra classe – ha chiosato – abbiamo pensato di realizzare un confronto tra diverse culture”. Un percorso che è andato di pari passo con quello formativo dei ragazzi accompagnandoli dal primo al quinto anno. “Dopo aver valorizzato le varie conoscenze – ha proseguito -, storiche, artistiche, religiose, quest’anno è stata la volta della gastronomia”.

Un obiettivo di arricchimento recda SX Anghelone, Muraca, Battaglia dietro i ragazzi della 5a Diproco, quindi, che passa “non solo dall’accettazione dell’altro ma anche dalla sua inclusione nella collettività, superando i pregiudizi della diversità e mantenendo le proprie tradizioni”. La docente ha poi illustrato le varie pietanze presenti. Felice dell’iniziativa si è detto Domenico Battaglia “Come genitore in primis – ha precisato -. Iniziative come questa confermano come la scuola sia il primo presidio dell’integrazione. Più rapida e diretta della politica molte volte. Reggio è una porta sul Mediterraneo e tante delle persone presenti oggi provengono da paesi affacciati su questo mare, che può essere un punto di sviluppo per la città.” Saverio Anghelone ha portato i saluti dell’amministrazione comunale. Poi, rivolgendosi hai bambini, ha aggiunto “è uno scambio reciproco tra tradizioni che ci piace molto. Si tratta di un percorso virtuoso ed è bene continuare su questa strada”. Infine Giovanni Muraca ha salutato con entusiasmo il progetto della quinta D. “Pochi sanno – ha detto – che sono anche assessore alla Coesione sociale: questa per me lo è. Ringrazio la scuola perché si sostituisce in maniera egregia all’amministrazione comunale. È importantissimo condividere le tradizioni”. “Bisogna fare in modo di realizzare altre iniziative come questa – ha concluso -. Complimenti ai bambini”.