Reggio Calabria, Mileto: “dalla Giunta Falcomatà riduzioni e agevolazioni fiscali”

palazzo san giorgio“Quello della fiscalità nella nostra città è un problema ormai consolidato che va affrontato con assoluta determinazione. Scandalizzarsi per le classifiche non basta più, serve uno sforzo condiviso di tutte le istituzioni, a partire dalle associazioni datoriali che su questi aspetti assumono un ruolo decisivo”. E’ quanto dichiara in una nota il consigliere comunale presidente della Commissione Bilancio Antonino Mileto.Enorme è stato lo sforzo prodotto da questa Amministrazione, nonostante le imposizioni del piano di rientro - ha spiegato il Presidente Mileto - i risultati raggiunti in fase di approvazione delle nuove aliquote comunali, che hanno determinato alcune lievi riduzioni sulla Tari ed una serie di agevolazioni per le famiglie numerose e le persone disagiate, sono già un piccolo passo avanti nella direzione degli sgravi”. “E’ importante dunque riconoscere il grande lavoro prodotto dall’Amministrazione Falcomatà ed in primis dal Sindaco e dall’Assessore al Bilancio Armando Neri che hanno sempre dimostrato di voler stare dalla parte dei cittadini, tentando in tutti i modi, pur nelle ben note difficoltà finanziarie dell’Ente, di superare le imposizioni fiscali del piano di rientro generato durante la stagione commissariale per ripianare il debito prodotto dalla passate amministrazioni”. “Le agevolazioni per le famiglie numerose, che hanno già incontrato il plauso di alcune importanti associazioni di categoria, della piccola proprietà immobiliare e dell’inquilinato, insieme con le riduzioni ottenute sulla Tari, ottenute grazie alla diffusione capillare della raccolta differenziata porta a porta, sulla quale è utile riconoscere l’ottimo lavoro dell’Assessore Zimbalatti, rappresentano dei passi avanti concreti che vanno incontro alle esigenze dei cittadini. Un percorso che deve continuare attraverso una lotta all’evasione fiscale con l’obiettivo di pagare tutti per pagare meno. Ma basta guardare ciò che è avvenuto negli altri Comuni calabresi, dove le aliquote sulla Tari sono aumentate in maniera spropositata, per rendersi conto degli enormi risultati prodotti da questa Amministrazione. Nel primo anno di lavoro – ha spiegato Mileto – considerando il dato dal quale partivamo, è chiaro che non si poteva fare di più”. “Ritengo però doveroso che le Associazioni di categoria affianchino questo percorso. Chi rappresenta le istituzioni, come i vertici delle associazioni datoriali, dovrebbero collaborare con l’amministrazione e con gli Enti pubblici per trovare soluzioni condivise. Limitarsi a dare evidenza alle classifiche, più o meno discutibili, che vedono la nostra città relegata agli ultimi posti, per un’imposizione fiscale decisa in passato, non serve a molto, anzi. Quel che invece sarebbe opportuno è dichiarare la propria disponibilità nei confronti dell’Amministrazione, al fine di individuare percorsi virtuosi nel comune interesse di agevolare l’economia municipale, le nostre imprese e naturalmente i cittadini. E’ questo quello che ci attendiamo da una classe dirigente matura e responsabile che non si limita a qualche comunicato stampa. Quando la strada si fa in salita – ha concluso il Presidente Mileto – tutti devono scendere a terra e spingere il carro, a cominciare da chi ha responsabilità istituzionali”.