Reggio Calabria, il Gran Galà della Moda conquista i vertici nazionali di Federmoda [FOTO]

Reggio Calabria, il Gran Galà della Moda. L’iniziativa non ha coinvolto solo le imprese della moda ma anche fioristi, gioiellieri, acconciatori

GetAttachmentThumbnailStoria, arte, bellezza, sport. Crederci sempre, arrendersi mai. Sono le parole d’ordine che hanno fatto da collante tra le imprese reggine che, dimostrando di saper fare rete, ci hanno messo anima e cuore nell’organizzare il primo Gran Galà della Moda, targato Confcommercio. Uomini e donne, imprenditrici e imprenditori della città, autotassandosi, hanno dimostrato una sana voglia di riscatto, soprattutto guardando agli enormi sacrifici di una vita, aggravati da una crisi che ha ficcato tutta l’economia cittadina. Così, capeggiati dalla Confcommercio di Reggio Calabria e coadiuvati dal Direttore artistico Pino Causini, hanno curato nei minimi dettagli l’evento di sabato sera, la cui location non è stata scelta a caso. Palazzo Piacentini ha fatto da cornice all’elegante e raffinata sfilata di moda maschile e femminile. Infatti, grazie alla collaborazione del Museo Archeologico della Magna Grecia, che da poco ha riaperto i battenti nella sua interezza e splendore, è stato possibile anche ammirare i Bronzi di Riace… in una prospettiva diversa. Sullo sfondo della passerella allestita proprio difronte l’entrata del Museo, è stata “abbattuta” l’ultima barriera che separa le due statue bronzee dallo sguardo dei visitatori. Per l’occasione, il Direttore Carmelo Malacrino ha fatto alzare le tende della stanza che li custodisce, facendo ammirare i Bronzi durante il defilè. Una serata, patrocinata dal Comune e della Provincia di Reggio Calabria e dal Coni Calabria, che s’inserisce nell’ambito degli eventi organizzati da Confcommercio, in collaborazione con CCN (Centro Commerciale Naturale) Magna Grecia e CCN Piazza De Nava per il rilancio delle imprese locali del territorio. Ospiti d’eccezione i massimi rappresentati della Federazione Moda Italia, il Presidente Renato Borghi nonché vice presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia e il Segretario Generale Massimo Torti rimasti entusiasti delle bellezze che vanta Reggio e a cui, simbolicamente, il Presidente della Confcommercio reggina Giovanni Santoro e il Direttore provinciale Marisa Lanucara hanno consegnato le chiavi della città.

La serata condotta da Alessandra GGetAttachmentThumbnail-5iulivo e Alberto Mazzacuva, con incursioni da parte di Marina Malara impegnata ad intrattenere il pubblico con le varie interviste al nutrito parterre degli ospiti della serata, ha visto la partecipazione dei migliori atleti calabresi nell’insolito ruolo di modelli/modelle tra cui le atlete paralimpiche Roberta Cogliandro (Polisportiva Kleos) e Anna Barbaro (Polisportiva Team 14) insieme a Ilaria D’Anna (Viola Reggio Calabria), Claudia Iacopino (Olimpus), Marco Colica (TT Amatori reggina), Miriam Schiava (Gruppo sportivo olimpico dell’Esercito), Noemi Morabito (Nuova Fata Morgana), Michele Carrozza (Asd Reggio Calabria), Carla Pellegrino, Martina Luvero, Roxana Gangemi, Eleonora Lombardo (Società Sportiva Calabria), Caterina Pontari (Scherma Reggio) e Sara Costantino (Nazionale Juniores pistola sportiva). Una passerella che ha ospitato le collezioni primavera-estate maschile e femminile di diverse aziende reggine (D’Amico, Le Spose di Epoche, My Moma Store, Profumerie Squillace, NoName Donna, Marco e Davide, De Stefano, Anteprima, Oro Argento e Mirra, Ottica Cuzzola). Le collezioni beachwear 2016 comprendono costumi da bagno, intero o due pezzi non importa, color block. Capi stringatissimi e seducenti grazie ai dettagli cut out. Non mancano le proposte più sobrie e raffinate, declinate soprattutto nell’intramontabile black & white, oltre a modelli decorati con fiori e fiocchi romantici. Must have assoluti in spiaggia dopo cappello di paglia, occhiali da sole ed infradito, le grandi borse da spiaggia. L’uomo elegante è il lascia passare imposto dalle sfilate per la bella stagione. Un mix tra colori e nuovi abbinamenti che si intreccia con l’eleganza inglese, lo stile sartoriale italiano, la classe dell’uomo francese e la moda americana. Rosa quarzo, azzurro serenity, orange peach, giallo sole, verde equatoriale, lilla, blu elettrico, blu navy, sun set e scarlatto sono i dieci colori must have della primavera/estate 2016 per la moda femminile. Il defilé sembra essere un incontro fra cielo e terra. Toni tenui e allo stesso tempo decisi, chic e ricercati. La passerella reggina ha ospitato abiti dalle linee morbide e dal tessuto leggero, che modelli dal design più semplice e dalle linee più essenziali. Ci sono gonne, bermuda, shorts, eleganti capispalla che si possono adattare a stili e donne diverse. Il Gran Galà non ha coinvolto solo le imprese della moda ma anche fioristi, gioiellieri, acconciatori (Cristel Design, Fiori Raffa, Creative Look, Anna Acconciature, Centro estetico Adaheli, Hair Fashion, Manà, Laurendi Feste) e istituzioni del territorio capitanate dall’Enasco 50&più (che per l’occasione in passerella ha visto sfilare Gina Ragnanti e l’esibizione di Enzo Marcianò) e l’Ente Bilaterale Terziario di Reggio Calabria.