Reggio Calabria, il Coordinamento Lavoratori Psichiatria stigmatizza l’azione del sindacato Uil Fp

medici _ 123 _ “Prendendo atto della nota della segreteria regionale/provinciale Uil Fp, il Coo.la.p (coord.lavoratori psichiatra), stigmatizza l’azione del sindacato per il vile attacco perpetrato ai danni dei lavoratori delle strutture residenziali psichiatriche”. Lo afferma in una nota il COO.LA.P., “Coordinamento Lavoratori Psichiatria”.

“In data 14/5/2016 un comunicato della Uil Fp denunciava agli  organi preposti la condotta gestionale amministrativa dei commissari Asp nella fattispecie di aver deliberato atti che riconoscevano:

1)pagamento prestazioni rese strutture psichiatriche gennaio-febbraio 2016;
2) prenotazione contabile marzo-dicembre 2016.

A nostro avviso il comportamento del sindacato rispecchia la sua natura di casta iperburocratizzata ed autoreferenziale, che pur di difendere i propri interessi con violenza si scaglia contro quei lavoratori e quelle realtà che garantiscono e hanno garantito un servizio agli invisibili. Esprimiamo vicinanza ai commissari Iraca’-Priolo-Campolo per il lavoro fin qui svolto di bonifica della palude Asp, per la sensibilità dimostrata ai lavoratori della riabilitazione psichiatrica e per la determinazione  con cui hanno avviato il processo di accreditamento delle strutture residenziali dopo anni di coma. In fine un ringraziamento particolare alla Uil Fp che difende i suoi lavoratori calpestando i diritti di altri lavoratori (negando il diritto alla sopravvivenza) e degli utenti che beneficiano dei servizi che le strutture in questione garantiscono”.